Tunnel di Avellino, quando Genovese disse: «Ce la facciamo per gennaio, è sicuro»

Era metà dicembre 2020 quando l’assessore ai Lavori Pubblici del comune di Avellino, Antonio Genovese, annunciò con aria solenne: «Ce la facciamo per gennaio, è sicuro».

Parlava del tunnel che va da Piazza Libertà a via Due Principati ad Avellino e dell’imminente apertura al traffico dell’imponente opera costata vagonate di euro.

Non era mica l’ultimo del villaggio a dire una cosa del genere: Genovese è un tecnico prestato alla politica, sicuramente bravo sia come tecnico che come politico.

Come non credergli?

Eppure ha toppato… E non era la prima volta.

L’annuncio solenne fu fatto dal Genovese per farsi perdonare la figuraccia registrata con una sua precedente previsione.

Il 5 novembre 2020 aveva detto: «Sicuramente per fine anno il Tunnel lo apriamo, non ci sono dubbi».

Una volta si può sbagliare, alzi la mano chi non ha sbagliato una previsione nella vita.

La seconda previsione non si poteva toppare, però.

In quel giorno di dicembre, perciò, il Bravo Assessore si premurò di fare bene i conti per non “azzeccare” una nuova “fijurella” alle tante già collezionate nell’album delle promesse a vanvera.

Ebbe tempo per pensare, riflettere, contare perbene i giorni con le dita sul naso, come si faceva una volta, e alla fine sparò la sua nuova previsione: «Ce la facciamo per gennaio, è sicuro».

3

LEGGI PURE – Avellino, rinvio data apertura tunnel: ne avessero azzeccata una…

E vai. Sarebbe stato pronto a giocarsi pure la sua casa, su quella previsione.

Gennaio è passato, pure febbraio sta trascorrendo con l’impresa cara al sindaco Festa impegnata negli interminabili lavori per il completamento dell’opera pubblica più tormentata e costosa di Avellino.

Ora c’è più di un cittadino che vuole prendere in giro Genovese per la seconda previsione fallita.

Sarebbe un errore grossolano, da parte della plebe: come si permettono?

In fin dei conti la previsione di Genovese non era sbagliata, attenzione. Il mese lo ha azzeccato sicuramente (gennaio) ma il Bravo Assessore non ha mica indicato l’anno. Che poteva essere il 2021, certo, ma dove stava scritto?

E allora potrebbe essere il 2022, chissà, oppure il 2023. Vogliamo azzardare il 2024, magari? Aspettiamo, un anno in più o un meno cosa cambia rispetto ai 20-25 anni necessari per completare l’opera della vergogna?

Era di maggio, cantava Roberto Murolo con una musica straziante.

Sarà di gennaio, è la canzuncella di Antonio Genovese, con una previsione da pernacchie.

Ultimi Articoli

Top News

A febbraio immatricolazioni auto in calo

1 Marzo 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – A febbraio la Motorizzazione ha immatricolato 142.998 autovetture, con una variazione di -12,34% rispetto a febbraio 2020, durante il quale ne furono immatricolate 163.124 (nel mese di gennaio 2021 sono state invece immatricolate 134.147 autovetture, con una variazione di -13,93% rispetto a gennaio 2020, durante il quale ne furono immatricolate 155.867).Nello stesso […]

[…]

Top News

Coronavirus, 13.114 nuovi casi e 246 decessi in 24 ore

1 Marzo 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Sono 13.114 i nuovi casi di Coronavirus in Italia (ieri erano stati 17.455) a fronte di 170.633 tamponi effettuati, determinando un tasso di positività del 7,68%. E’ quanto riporta il bollettino del ministero della Salute. I decessi sono stati 246 nelle ultime 24 ore, in aumento rispetto ai 192 registrati ieri.I guariti […]

[…]

Top News

Amadeus “Sanremo difficile”, Fiorello “Neanche Renzi può separarci”

1 Marzo 2021 0
SANREMO (ITALPRESS) – Alla fine il Festival è (quasi) arrivato. Domani sera la kermesse prenderà il via, dopo mesi di preparativi ma, anche, di polemiche, protocolli e dubbi. Nella prima serata si esibiranno, nella categoria dei Campioni, (in ordine alfabetico): Aiello, Arisa, Annalisa, Colepesce e Dimartino, Coma_Cose, Fasma, Francesca Michielin e Fedez, Francesco Renga, Ghemon, […]

[…]

Top News

Il generale Figliuolo nuovo commissario per l’emergenza Covid

1 Marzo 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Il presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha nominato il generale di Corpo d’Armata Francesco Paolo Figliuolo nuovo commissario straordinario per l’emergenza Covid-19. “A Domenico Arcuri i ringraziamenti del Governo per l’impegno e lo spirito di dedizione con cui ha svolto il compito a lui affidato in un momento di particolare emergenza per […]

[…]