Tumori: gli irpini vanno fuori regione per curarsi

Il 70% dei pazienti oncologici irpini va a curarsi fuori regione. E’ quanto emerge dai primi dati confluiti nel registro dei tumori della provincia di Avellino. Dunque, i viaggi della speranza continuano, soprattutto quando si è affetti da patologie tumorali. Dopo il dossier dell’Istat sull’emigrazione ospedaliera – l’indice registrato in Irpinia è tra i pià elevati in Campania ed è quasi il doppio della media nazionale – ecco l’ennesima conferma che per curarsi – interventi chirurgici, ma anche terapie post operatorie come chemio e radio, così come le cure palliative per pazienti terminali – si va decisamente fuori regione. Su 1400 cartelle cliniche raccolte fino ad ora per avviare l’iter della costituzione del registro tumori della provincia di Avellino, ben 1000 sono arrivate da strutture sanitarie – pubbliche e private – di fuori regione. All’importante strumento per stabile il nesso tra insorgenza di tumori, stile di vita e inquinamento ambientale sta lavorando il Dipartimento di Prevenzione dell’Asl di Avellino.

Ultimi Articoli

Top News

Scuola, Arcuri “Tutte le mascherine entro lunedì”

10 Settembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – Il commissario straordinario per l’Emergenza Covid, Domenico Arcuri, rassicura le famiglie e i dirigenti scolastici e fa chiarezza: “Nessuna scuola è senza mascherine chirurgiche. Tutti gli studenti, l’intero corpo docente e la totalità del personale non docente avranno ogni giorno una mascherina chirurgica gratuita. Agli istituti di ogni ordine e grado sono, […]

[…]

Top News

Export, dopo frenata per il covid attesa ripresa del made in Italy

10 Settembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – In un contesto d’inedita avversità, si sono aggiunte nel 2020 le conseguenze della pandemia Covid-19, le esportazioni italiane sono attese in forte contrazione per quest’anno con un -11,3%. Si tratta del ritmo di crescita dell’export più basso dal 2009. Ma nonostante la severità dello shock, si prevede una ripresa relativamente rapida già […]

[…]

Top News

Berlusconi, Zangrillo “Risposta ottimale alle terapie”

10 Settembre 2020 0
MILANO (ITALPRESS) – “Oggi, giovedì 10 settembre 2020, ad una settimana dal ricovero per la cura di polmonite bilaterale SARS-CoV-2 relata, si osserva una risposta ottimale alle terapie in atto”. Lo rende noto Alberto Zangrillo, responsabile dell’Unità Operativa di Terapia Intensiva generale e Cardiovascolare dell’IRCCS Ospedale San Raffaele, in merito alle condizioni di Silvio Berlusconi, […]

[…]