Strage del bus, i periti: “le barriere del cavalcavia inefficienti”

Nuova udienza questa mattina al tribunale di Avellino nell’ambito per la strage del pullman precipitato dal viadotto “Acqualonga”. Secondo i quattro superperiti incaricati dalla Procura di Avellino “se le barriere fosse state efficienti il bus non sarebbe caduto. A determinare il crollo del New Jersey l’assenza di manutenzione“. I familiari delle vittime, intanto, annunciano: “Dopo il crollo del viadotto ad Ancona, chiederemo il commissariamento della Società Autostrade”.

Nell’incidente verificatosi lo scorso 28 luglio del 2013 trovarono la morte 40 persone.

Ultimi Articoli

Attualità

Corriere dell’Irpini­a: in edicola l’Annuario 2021

7 Gennaio 2022 0

Domenica in edicola l’Annuario 2021 del Corriere dell’Irpini­a. Il racconto dei fatti che hanno segnato l’­anno con il commento di studiosi, giornalisti, scritt­ori, le interviste ai protagonisti del mondo della politica, della cul­tura, della società […]

Attualità

Covid in Irpinia: 151 positivi

7 Gennaio 2022 0

L’Azienda Sanitaria Locale comunica su 961 tamponi effettuati sono risultate positive al Covid 151 persone: – 1, residente nel comune di Altavilla Irpina; – 1, residente nel comune di Aquilonia; – 2, residenti nel comune […]

Cronaca

Trovato morto noto ristoratore di Monteforte Irpino

7 Gennaio 2022 0

Dramma a Monteforte Irpino dove il proprietario di un noto ristorante è stato trovato morto nella cucina dell’attività di famiglia. Sono stati i dipendenti a scoprire il corpo senza vita dell’uomo di 53 anni. A […]