Si è spento Eugenio Bersellini: l’ultimo allenatore dell’Avellino in serie A

Si è spento a Prato, Eugenio Bersellini, l’ultimo allenatore ad aver guidato l’Avellino in serie A. Aveva 81 anni: era nato a Borgo val di Taro il 10 giugno 1936. Soprannominato “Il Sergente di Ferro”, per il suo carattere inflessibile, in carriera ha vinto anche uno scudetto alla guida dell’Inter nella stagione 1979-1980, oltre ad aver allenato inizialmente il Lecce, poi Como, Torino, Fiorentina, Sampdoria, per ricordare i club più importanti.

Esordì sulla panchina biancoverde il 25 ottobre del 1987 contro il Cesena (1-1 al Partenio), sostituendo Luis Vinicio alla sesta giornata di campionato. Totalizzò 21 dei 23 punti messi assieme da Bertoni e compagni, senza riuscire nell’impresa di salvare l’Avellino alle prese con crisi di risultati e problemi societari.

La sua esperienza alla guida degli irpini fu breve ma intensa. Arrivò ad Avellino in un momento assai delicato, con la società in grossa crisi dopo l’arresto del presidente Graziano, al quale era succeduto il suo “delfino”, il ragioniere Francesco Improta.

Era stato confermato Vinicio alla guida tecnica qando le cose andavano ancora bene. Resosi conto delle difficoltà societarie, “O’ lione” andò via dopo che diversi calciatori erano stati ceduti, come Duirceu e Alessio. Erano invece arrivati Anastopoulos,  Gazzaneo, Sormani, Francioso coi quali Vinicio non avrebbe saputo cosa fare. Perciò si dimise. lasciando la squadra all’ultimo posto, con solo 2 punti in classifica dopo 5 partite.

Fu chiamato Bersellini, reduce da un’annata con la Fiorentina. Non riuscì a modificare l’andamento zoppicante dell’Avellino tanto che la squadra irpina chiuse con 7 punti all’attivo, un disastro.

La mano di Bersellini cominciò a vedersi nel girone di ritorno, con un recupero prodigioso in classifica attraverso un’ottima serie di risultati. Era l’anno in cui retrocedevano solo due squadre, per la riforma dei campionati, ed unaera praticamentre spacciata da tempo: l’Empoli.

C’era una sola retrocessione e l’Avellino provò ad evitarla: nelle giornate finali vinse lo scontro diretto contro Pisa lasciando finalmente il penultimo posto, per la prima volta in quella stagione. Fu sconfitto dall’Ascoli nel turno succesivo ma ottenne una preziosa vittoria nella penultima guiornata contro l’Empoli. Restava da giocare l’ultima partita, in programma a Milano contro l’Inter: i nerazzurri giocavano per conquistare un posto in Uefa, l’Avellino per la salvezza.

Bersellini giocava praticamente in casa per essere stato cinque anni alla guida dei nerazzurri, lasciando un ottimo ricordo.

C’erano migliaia di tifosi irpini sugli spalti per quella gara decisiva. Finì 1-1 (gol di Minaudo e pareggio irpino ad opera di Gazzaneo) dopo che Bertoni nel finale aveva colpito una traversa. Poteva essere il gol della vittoria e della salvezza. Invece con quel pareggio e il contemporaneo successo del Pisa sul Torino (2-0) l’Avellino finì in serie B insieme all’Empoli lasciando la massima divisione dopo dieci anni di onorata presenza. IlMilan vinse lo scudetto.

Ad Eugenio Bersellini i risultatidi quel finale di campionato proprio andarono giù. Più volte, negli anni successivi, ricordando quell’infelice epilogo, ricordò: “Accaddero cose incredibili in quel finale di stagione, noi eravamouna squadra senza l’appoggio di una società forte perciò…chi vuole capire, capisca”, si limitò a dire conla sua consueta signorilità. Addio, mister

Ultimi Articoli

TG News

Tg News – 30/7/2021

30 Luglio 2021 0

In questa edizione: – A giugno occupazione sale al 57,9% – Astrazeneca guadagna +23% in sei mesi – Industria, prezzi in crescita a giugno – Arriva il decreto contro speculazioni sul cibo

Top News

A luglio inflazione in accelerazione

30 Luglio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Secondo le stime preliminari dell’Istat, a luglio l’indice nazionale dei prezzi al consumo per l’intera collettività, al lordo dei tabacchi, registra un aumento dello 0,3% su base mensile e dell’1,8% su base annua (da +1,3% del mese precedente). Secondo l’Istituto la forte accelerazione dell’inflazione a luglio è di nuovo dovuta ai prezzi […]

[…]

Top News

Roma, nuova illuminazione artistica per Piazza Farnese

30 Luglio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – A Roma torna a splendere Piazza Farnese. Sono stati completati i lavori di manutenzione e riqualificazione degli impianti che illuminano le fontane, Palazzo Farnese e la facciata della Chiesa di Santa Brigida. I lavori hanno restituito nuovo fascino a questo gioiello del Centro storico, un sito di grande valore architettonico e urbanistico […]

[…]

Top News

Storico bronzo per Lucilla Boari nel tiro con l’arco

30 Luglio 2021 0
TOKYO (GIAPPONE) (ITALPRESS) – Lucilla Boari ha vinto una storica medaglia di bronzo nel torneo individuale femminile di tiro con l’arco a Tokyo. Nella finale per il terzo posto l’azzurra ha battuto 7-1 l’americana Mackenzie Brown (28-28 29-28 28-25 27-26). Si tratta della prima medaglia olimpica nel tiro con l’arco donne. “Domani spero di leggere […]

[…]

Top News

Pil +2,7% nel secondo trimestre

30 Luglio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Nel secondo trimestre del 2021 si stima che il prodotto interno lordo (Pil), espresso in valori concatenati con anno di riferimento 2015, corretto per gli effetti di calendario e destagionalizzato, sia aumentato del 2,7% rispetto al trimestre precedente e del 17,3% in termini tendenziali. Lo rileva l’Istat. Il secondo trimestre del 2021 […]

[…]