Serino, alimenti scaduti in cucina. Assolta ristoratrice

Assolta perchè il fatto non costituisce reato. Si è conclusa così la vicenda giudiziaria che aveva coinvolto la titolare di un noto ristorante sul Piano di Verteglia. Nel maggio dello scorso anno i carabinieri affiancati da personale dell’Asl fecero una ispezione presso l’attività che stava riaprendo dopo il periodo di chiusura invernale. I militari riscontrarono nel locale deposito la presenza di alimenti scaduti e conservati mali. I locali per conservare gli alimenti erano inoltre mancanti dei requisiti igienico sanitari. Da qui il sequestro del cibo e la denuncia della proprietaria.

Nella giornata di ieri il giudice per l’udienza preliminare, al termine del rito abbreviato, ha assolto la donna. I legali, Nello Pizza e Cristina Mariconda, hanno infatti dimostrato che il cibo scaduto era una rimanenza dell’anno precedente e quindi destinato all’immondizia. 

Ultimi Articoli

Attualità

Scuola: il Tar sospende l’ordinanza di De Luca

10 Gennaio 2022 0

Il Tar ha sospeso l’ordinanza con la quale la Regione Campania ha disposto la didattica a distanza fino al 29 gennaio in tutte le scuole dell’infanzia, elementari e medie del territorio per criticità legate alla […]

Attualità

Corriere dell’Irpini­a: in edicola l’Annuario 2021

7 Gennaio 2022 0

Domenica in edicola l’Annuario 2021 del Corriere dell’Irpini­a. Il racconto dei fatti che hanno segnato l’­anno con il commento di studiosi, giornalisti, scritt­ori, le interviste ai protagonisti del mondo della politica, della cul­tura, della società […]