Sequestro di beni da 600mila euro ad un imprenditore di Monteforte Irpino

Il Gruppo della Guardia di Finanza di Torre Annunziata, in esecuzione di un decreto di sequestro di prevenzione finalizzato alla confisca emesso dal Tribunale di Napoli – Sezione Misure di Prevenzione, su conforme richiesta di questa Procura della Repubblica, ha proceduto al sequestro di beni, del valore complessivo stimato di oltre 600.000 euro, nei confronti di un imprenditore e del suo nucleo familiare. Oggetto del sequestro sono: la totalità delle quote di una società immobiliare avente sede legale e domicilio fiscale a Monteforte Irpino, un’unità abitativa su 4 livelli ubicata nel Comune di Monteforte Irpino e due appezzamenti di terreno di pertinenza della predetta unità abitativa. Gli articolati e capillari accertamenti patrimoniali svolti dalle Fiamme Gialle, relativi all’arco temporale ricompreso tra il 2002 e il 2020, hanno permesso di accertare come l’imprenditore fosse riuscito ad accumulare, in stridente sperequazione con i redditi dichiarati al Fisco, ingenti ricchezze in termini di asset societari ed immobiliari, ritenute dal Tribunale – sulla base di plurimi e concordanti indizi – sproporzionate, non giustificate e provenienti da attività illecite. In particolare, è emerso che la società immobiliare riconducibile all’uomo aveva ristrutturato, con finiture di lusso, un immobile di circa 250 mq che nel tempo ha conseguito un considerevole incremento di valore, determinato dal radicale mutamento subìto, in netto contrasto con le apparenti limitate risorse finanziarie dell’imprenditore.

SPOT