Salva la vita a un ufficiale americano, onoreficenza dagli Stati Uniti per il dott. Testa

Il neurochirurgo irpino Enzo Testa, in passato sindaco di Roccabascerana, ha ricevuto un’onoreficenza al merito per avere salvato la vita a un ufficiale americano impegnato presso la base NATO di Gricignano, colpito da emorragia cerebrale da rottura di aneurisma. Il dottor Testa, di “guardia” presso l’ospedale Cardarelli di Napoli, constatando la gravità della situazione, ha immediatamente sottoposto l’ufficiale a un intervento chirurgico, portato perfettamente a termine. Il paziente, ad oggi perfettamente guarito, è rientrato a casa per riabbracciare sua moglie e i suoi due bambini.

Gli Stati Uniti d’America, nei giorni scorsi, hanno voluto premiare il dottore Testa e il dottor Caiazzo per l’alta professionalità e per aver trattato una patologia che, presso il loro Ospedale, sebbene all’avanguardia, non sono stati  in grado di trattare, considerata la difficoltà e la complessità del caso. Una storia di buona sanità tutta italiana, con l’Irpinia e Roccabascerana protagoniste di un silenzioso lieto fine, apprezzato anche oltreoceano.

Ultimi Articoli

Top News

Coronavirus, Regione Lombardia e sindaci “coprifuoco dalle 23 alle 5”

19 Ottobre 2020 0
MILANO (ITALPRESS) – Stop di tutte le attività e degli spostamenti, ad esclusione dei casi ‘eccezionalì (motivi di salute, lavoro e comprovata necessità), nell’intera Lombardia dalle ore 23 alle 5 del mattino a partire da giovedì 22 ottobre. E’ la proposta che, all’unanimità, i sindaci di tutti i Comuni capoluogo della Lombardia, il presidente dell’Anci, […]

[…]

Top News

Finisce senza gol il posticipo fra Verona e Genoa

19 Ottobre 2020 0
VERONA (ITALPRESS) – L’ombra del Covid spegne lo spettacolo al Bentegodi ed Hellas Verona e Genoa devono accontentarsi di un pareggio a reti inviolate nel posticipo della quarta giornata di Serie A. La squadra di Maran, falcidiata dai casi di coronavirus, si presenta senza i positivi Destro, Criscito, Zappacosta, Cassata, Lerager e Males. Tanti assenti […]

[…]