Salerno, 43enne di Avellino si toglie la vita gettandosi sotto il treno

Si è lanciata contro un treno in corsa. Erano all’incirca le quattro del mattino quando una donna, originaria di Avellino, si è tolta la vita lanciandosi contro un treno in transito sulla linea che collega Salerno a Battipaglia.  

E’ accaduto tra le stazioni della metro di Pastena e Torrione a Salerno. Per la 43enne non c’è stato nulla da fare. Sul posto la Rianimativa Croce Bianca, Polizia e Vigili del fuoco che hanno dovuto recuperare a fatica la salma della vittima.

Ultimi Articoli

TG News

Tg News – 30/8/2021

30 Agosto 2021 0

In questa edizione del telegiornale troverete: Estate 2021, vacanze finite per 20,8 milioni di italiani Covid, Sicilia torna in zona gialla Incendio a Milano: il grattacielo è ancora in fumo Afghanistan, esercito usa intercetta 5 […]

Top News

Lavoro, Prudenzano (Confintesa) “Equiparare quarantena Covid a malattia”

30 Agosto 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Siamo arrivati al punto che prima lo Stato ti obbliga a rimanere a casa in quarantena in caso di accertato contatto con un malato di covid, poi non ti remunera le giornate perchè l’Inps non ha più i fondi per pagare i lavoratori. Come vogliamo chiamare questa ennesima situazione? Paradossale?”. Lo dichiara […]

[…]

Top News

Messa “Impegno delle Università per studenti bloccati in Afghanistan”

30 Agosto 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “C’è la volontà sia delle università che dei conservatori e le accademie” a impegnarsi per accogliere gli studenti afghani iscritti in Italia e bloccati nel loro Paese. “Non solo abbiamo quel centinaio di ragazze e ragazzi che aspettano di arrivare, ma anche gli artisti. Tutto il mondo accademico si è attivato per […]

[…]

Top News

Afghanistan, Cartabia “Al lavoro per salvare operatori giustizia”

30 Agosto 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Sono stata in contatto, in questi giorni, con uomini e donne afghani, per professione impegnati nel mondo della giustizia, e che per anni hanno lavorato con l’Italia per costruire uno stato di diritto nel loro Paese». Lo dice, in un colloquio con Repubblica, la ministra della Giustizia Marta Cartabia. “Dalle loro parole […]

[…]