Richiedente asilo e pusher, 26enne senegalese nei guai

I carabinieri hanno denunciato a Monteforte irpino un 26enne originario del Senegal, richiedente asilo, ritenuto responsabile di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari hanno proceduto al controllo del giovane, sorpreso mentre cedeva della marijuana ad un coetaneo di origini gambiane.

All’esito della successiva perquisizione il senegalese è stato trovato in possesso di 6 bustine contenenti marijuana, di due telefoni cellulari verosimilmente utilizzati per lo spaccio nonché della somma di 25 euro probabile provento dell’attività di spaccio.

Condotto in Caserma il giovane è stato deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino.

Per il gambiano è invece scatta la segnalazione alla Prefettura di Avellino quale assuntore di sostanze stupefacenti

Ultimi Articoli

Calcio Avellino

Avellino Bari : i lupi evitano nel finale la sconfitta

6 Dicembre 2021 0

Finisce in parità il monday night della diciassettesima giornata di serie C tra Avellino e Bari 1-1. In vantaggio la capolista con Antenucci al 33′ su rigore , pareggio al 83′ di Kanoutè per i lupi. IL TABELLINOMarcatori: rig. Antenucci 33′, Kanouté […]

Attualità

Covid in Irpinia: 14 casi

6 Dicembre 2021 0

L’Azienda Sanitaria Locale comunica che, su 168 tamponi effettuati, sono risultate positive al Covid 14 persone: – 1, residente nel comune di Ariano Irpino; – 1, residente nel comune di Atripalda; – 1, residente nel […]

Baiano

In possesso di cocaina e hashish, denunciato 30enne

6 Dicembre 2021 0

Continua incessante l’opera di prevenzione e repressione in ordine al contrasto di attività illecite legate al fenomeno dell’uso e spaccio di sostanze stupefacenti. In tale contesto, un’altra attività è stata condotta dai Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile […]

Politica

Il sindaco e la sindrome De Luca

6 Dicembre 2021 0

Bisogna ammettere che il sindaco di Avellino ha ragione quando denuncia un eccesso di critica sull’operato della sua amministrazione. Dovrebbe essere evidente che i problemi della città sono tali e tanti che nessuno può ancora […]