Ospedale Solofra, lavori bloccati: stasera sit-in di protesta e cercatori di voti

E’ trascorso esattamente un mese da quando sono stati bloccati i lavori di ristrutturazione all’interno dell’Ospedale di Solofra, complesso destinato alla futura chiusura.

Per salvare la faccia, amministratori e politici, in piena estate, promisero che in breve tempo sarebbe stati eseguiti i lavori necessari per rendere efficiente la struttura, partendo dal reparto di Ortopedia, dapprima destinato ad essere chiuso, poi accorpato a quello di Chirurgia, dopo le prese di posizioni dei cittadini solofrani e degli esponenti del gurppo “Salviamo il Landolfi”.

I lavori programmati al Landolfi riguardano anche il Pronto Soccorso, da tempo chiuso, con gravi ripercussioni sull’utenza del Solofrano e centri limitrofi.

Le foto non hanno bisogno di commenti: mostrano il cantiere di lavoro fermo da un mese, senza operai in attività, con una situazione di abbandono e di pericolosità.

Qualcuno riesce a fornire una spiegazione?

Arrivano i cercatori

Stasera è previsto il sit in di protesta da parte della cittadinanza locale, al quale parteciperanno chissà quanti candidati in cerca di voti.

Sono stati invitati in qualità di cittadini, non aspiranti consiglieri regionali. Figurarsi se costoro non perderanno l’coccasione per distribuire qualche santino e ricordare il proprio nome ai tantissimi elettori presenti alla manifestazione che si svolgerà alle 18 da Piazza San Michele, a Solofra.

Dal centro del paese il corteo si trasferirà all’Ospedale.

Insieme ai soliti manifestanti, stavolta ci saranno volti nuovi, di gente che nemmeno sapeva dell’esistenza del Landolfi e che ora assicurano massimo impegno per scongiurare la chiusura dell’ospedale. Saranno loro, i candidati alle elezioni regionali, la novità dell’odierna mobilitazione.

Sono i cosiddetti cercatori di voti, candidati e candidate che s’aspettano di ricevere voti in cambio di una facile promessa sulla riapertura del Landolfi, di un sorriso e una pacca sulla spalla, senza neanche conoscere adeguatamente l’argomento.

Se qualcuno vuole documentarsi, può fare una ricerca su google inserendo le parole chiave: Irpiniaoggi e ospedale Landolfi (CLICCA QUI) ed avrà argomentazioni a sufficienza per essere preparati in materia.

3

Inutile cercare voti, è tempo perso. Così fanno sapere i cittadini di Solofra e i rappresentanti del gruppo “Salviamo il Landolfi” ormai diventati esperti in materia: basta loro uno sguardo per comprendere se l’interolcutore è un venditore di promesse, come tanti altri che ne hanno distribuito sfuse e a pacchetti.

Sarà poi interessante, martedì 23 settembre, esaminare il voto – alle prossime regionali – espresso dagli elettori di Solofra, in modo particolare, e dai comuni limitrofi.

Ma ci sarà tempo per parlare anche di questo.

Ultimi Articoli

Top News

Harry Styles, online video “Golden” girato sulla Costiera Amalfitana

27 Ottobre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – Dopo il successo di “Adore You” e “Watermelon Sugar”, Harry Styles torna con il video del suo nuovo singolo, “Golden”, diretto da Ben e Gabe Turner e girato in Italia, sulla Costiera Amalfitana.Il videoclip, a poche ore dalla sua pubblicazione, ha già superato 13 milioni di visualizzazioni.“Golden”, già certificato oro, è contenuto […]

[…]

Top News

Coronavirus, Conte “Momento responsabilità, nessuno soffi sul fuoco”

27 Ottobre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – “Abbiamo appena varato un Dpcm con misure più restrittive, ma necessarie. Quel Dpcm è nato da un lungo confronto tra tutte le forze di maggioranza, rappresentate dai rispettivi capi-delegazione. Queste misure non sono in discussione. Piuttosto vanno spiegate a una popolazione in sofferenza, che legittimamente chiede di capire i motivi delle scelte […]

[…]

Top News

Coronavirus, Bonaccini “Sbagliato dividersi, stretta indispensabile”

27 Ottobre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – “In questo momento abbiamo bisogno di tutto, eccetto che dividerci in fazioni”. Lo dice, in un’intervista a Repubblica, il governatore dell’Emilia Romagna Stefano Bonaccini che precisa: “Si possono avere sui singoli punti opinioni differenti, io stesso ho invitato il governo a a tenere conto di quanto le categorie stanno chiedendo e a […]

[…]