Ospedale Solofra, il sindaco finalmente se n’è accorto: “Ci hanno preso in giro”

Ce n’è voluto ma alla fine se n’è reso finalmente conto pure lui.

Michele Vignola, sindaco di Solofra, ha esposto un giudizio molto critico nei confronti dei vertici dell’Azienda Ospedaliera “Moscati” da cui dipende l’ospedale Landolfi di Solofra.

“Si continuano a fare chiacchiere, il direttore generale Pizzuti non assume mai impegni precisi, sempre dichiarazioni di buona volontà e nulla di concreto. Ci sentiamo presi in giro”, ha affermato il sindaco di Solofra che per mesi aveva dato credito alle promesse rivelatesi vane.

Si era parlato di una riapertura dell’ospedale di Solofra, una struttura moderna e funzionale che può vantare 104 posti letto e diversi reparti di rilevante importanza, oltre a un pronto soccorso che rappresenta un servizio vitale per il territorio della Valle dell’Irno i cui cittadini sono costretti a recarsi ad Avellino oppure a Salerno in casi di emergenza.

Restano chiusi i reparti dopo che l’ospedale di Solofra è divenuto Covid free e i lavori di rifacimento della struttura subiscono ulteriori ritardi. Personale medico e infermieristico viene così spostato da Solofra ad Avellino, svuotando ulteriormente il Landolfi.

Ripristinato solo il reparto di medicina generale per dare ospitalità a 15 pazienti cronici.

“La riapertura promessa è lontana, la direzione del Moscati non ha nessuna affidabilità”, ha detto pure Vignola che ora s’è finalmente destato dopo avere dato credito alle tante promesse, specialmente quelle arrivate durante la campagna elettorale per le regionali.

E adesso?

Adesso è troppo tardi, se ne renda conto Vignola .

Il primo cittadino di Solofra e quanti vivono nei comuni limitrofi, si rassegnino: sono stati fatti fessi.

Oltre al Comitato “Salviamo il Landolfi” e qualche aspirante consigliere comunale in cerca di visibilità, a portare avanti la battaglia per evitare la chiusura dell’ospedale di Solofra sono stati davvero pochi.

Ed è inutile battersi i pugni sul petto.


perchè riattivare solo la medicina generale anzichè gli ambulatori, per non dire del pronto soccorso

Ultimi Articoli

Top News

Afghanistan, decine di morti a Kabul in attentati dell’Isis

26 Agosto 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – L’orrore tra i disperati di Kabul. La morte che divora e inghiotte la vita di afghani che speravano di imbarcarsi su un aereo sognando la libertà. Due esplosioni quasi contemporanee, la prima a ridosso dell’aeroporto, la seconda nei pressi di un hotel in cui da qualche giorno si raggruppano i cittadini che […]

[…]

Top News

Durigon si dimette, “Mai fascista, commesso errori e mi scuso”

26 Agosto 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Un processo di comunicazione si valuta non in base alle intenzioni di chi comunica, ma al risultato ottenuto su chi riceve il messaggio: è chiaro che, nella mia proposta toponomastica sul parco comunale di Latina, pur in assoluta buona fede, ho commesso degli errori. Di questo mi dispiaccio e, pronto a pagarne […]

[…]

Top News

Tpl, Regioni rivedranno piani gestione e servizi entro 2 settembre

26 Agosto 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Per definire i diversi aspetti necessari per organizzare al meglio il servizio di trasporto pubblico locale in vista della riapertura delle scuole e della ripresa delle attività, i ministri Mariastella Gelmini (Affari Regionali) ed Enrico Giovannini (Infrastrutture e Mobilità Sostenibili) hanno incontrato i presidenti delle Regioni e delle Province autonome. Nell’incontro sono […]

[…]

Top News

Incendi, da Consiglio dei ministri ok a stato emergenza per 4 regioni

26 Agosto 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Il Consiglio dei ministri ha dichiarato lo stato di emergenza per Sicilia, Sardegna, Calabria e Molise regioni maggiormente colpite dagli incendi. Lo ha annunciato, su Facebook, il ministro per gli Affari regionali e le autonomie, Mariastella Gelmini. “L’estate ha visto molti territori colpiti da incendi, prevalentemente dolosi. E allora il primo provvedimento […]

[…]