Ospedale Solofra, il sindaco contro Pizzuti: storia di un idillio finito

Sono finiti i tempi in cui andavano a braccetto (allora si poteva: non c’era il distanziamento…), sorridevano e andavano a pranzo insieme, punti di riferimento fidati del presidente della Regione Campania.

Michele Vignola e Renato Pizzuti erano culo e camicia, come si dice in gergo: amicizia vera, identici punti di vista ed obiettivi.

Il direttore generale dell’Azienda Ospedaliera “Moscati” (dalla quale dipende l’ospedale di Solofra) faceva promesse alle quali il sindaco Vignola credeva ciecamente e si premurava di diffonderle alla popolazione della Valle dell’Irno.

Promesse di Pizzuti che riguardavano il futuro dell’ospedale Landolfi di Solofra.

Poi Vignola ha cominciato ad accorgersi che qualcuno stava raccontando frottole.

LEGGI PURE -Ospedale Solofra, il sindaco finalmente se n’è accorto: “Ci hanno preso in giro”

Tra Vignola e Pizzuti l’amicizia può ritenersi conclusa. Basta leggere il post che il sindaco di Slofra ha appena pubblicato sul suo profilo social.

Un amaro riconoscimento della fine di un amore (politico) con il suo ormai ex amico Pizzuti.

Ce n’è voluto per capire quanto da tempo Irpiniaoggi continuava a ripetere ai propri lettori che hanno immediatamente compreso la situazione.

Vignola no: il sindaco ha continuato a credere alle promesse.

Come si dice? Quando l’amore è cieco, non si riesce a vedere con gli occhiali quanti riescono a fare ad occhio nudo.

Il post di Vignola

Ora basta,

tutti i giorni chiederò le sue dimissioni.

E a partire dalla prossima settimana lanceremo una petizione popolare per sostenere, con una raccolta firme, la richiesta di dimissioni o la sua sostituzione.

Il direttore generale dell’Azienda Ospedaliera Moscati, dott. Renato Pizzuti, si è dimostrato inaffidabile, incapace, inadeguato.

Non mantiene gli impegni assunti neanche per mezz’ora.

Dopo l’incontro del 15 gennaio con i Sindaci del comprensorio, la direzione strategica del Moscati non solo non ha dato seguito alla riapertura dei reparti, come previsto dalla Regione Campania, ma, anzi, ha continuato ad emettere ordini di servizio per trasferire personale da Solofra ad Avellino.

Il cronoprogramma dei lavori annunciati per il Landolfi di Solofra fissava il termine, per alcuni di essi, alla fine di questo mese ma al momento non è iniziato nulla, se non il montaggio di una impalcatura con uno sperpero di denaro pubblico che dura da circa tre anni.

Presto ci saranno aggiornamenti.

Bravo, bravissimo. Che ne dite: applausi o pernacchie?

A voi lettori, la facile scelta

Ultimi Articoli

Top News

Il posticipo va al Venezia, Aramu stende la Fiorentina

18 Ottobre 2021 0
VENEZIA (ITALPRESS) – Sono 3 punti pesanti in chiave salvezza quelli conquistati dal Venezia, che nel posticipo dell’ottava giornata supera per 1-0 la Fiorentina uscendo momentaneamente dalla zona retrocessione. Dopo un avvio tutt’altro che emozionante è la Viola a creare la prima occasione da rete al 21′ quando Bonaventura ci prova dal limite dell’area ma […]

[…]

Top News

Al Vinitaly qualità e tutela sono le parole d’ordine

18 Ottobre 2021 0
VERONA (ITALPRESS) – Seconda giornata di Vinitaly nella sua Special Edition, con un occhio ai mercati internazionali ma anche a quello interno, oggi sorprendente. In questo settore si assiste a una rivoluzione rosa: le donne sono produttrici e manager nel settore vinicolo, ma soprattutto nel 2021 le wine lovers hanno superato gli uomini passando, secondo […]

[…]

Calcio Avellino

Avellino, tutti in bilico e rischio ‘rivoluzione’

18 Ottobre 2021 0

di Dino Manganiello La famiglia D’Agostino ha capito che il capitombolo è una eventualità che non si può non considerare. Ed allora ha cominciato a guardarsi intorno: sondaggi per non farsi trovare impreparati in caso […]

Top News

Ballottaggi, Meloni “Centrodestra sconfitto, ma non è una debacle”

18 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Credo che si debba riconoscere che il centrodestra esce sconfitto, credo che ne siamo tutti consapevoli. Il centrodestra conferma Trieste ma non strappa le altre 5 grandi città”. Lo ha detto la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, in conferenza stampa. “Credo che però a parlare di debacle un pò ce ne […]

[…]

Attualità

Incendio Montefredane: i primi dati Arpac

18 Ottobre 2021 0

Proseguono le verifiche dell’Agenzia ambientale della Campania in seguito all’incendio divampato nella notte tra sabato 16 e domenica 17 ottobre in un deposito di autoarticolati dell’azienda di trasporti Ba.Co. Trans srl situato nella frazione di […]