Ordigno nel Fenestrelle, vertice in Prefettura. Quando verrà fatto brillare?

L’ordigno bellico, risalente alla Seconda Guerra Mondiale, rinvenuto nel fiume Fenestrelle ad Avellino, il 6 settembre del 2019, va rimosso.

Si è tenuto un vertice in Prefettura, alla presenza di esponenti del Comune di Avellino e dell’Esercito, per valutare la riduzione della portata di cittadini da evacuare. In un primo momento era stata avanzata l’ipotesi di evacuare oltre 30mila persone, ridotte a 2500, al termine del confronto in Prefettura.

A causa dell’emergenza Covid-19, la rimozione dell’ordigno è stata posticipata dalla scorsa Primavera. Non c’è ancora una data certa per la rimozione, considerato il perdurare dell’emergenza. L’ordigno verrà fatto brillare in una cava di Atripalda, lontana dal centro abitata, probabilmente prima della fine di maggio.

Ultimi Articoli

Top News

Il Politecnico di Torino apre le porte ai futuri studenti

20 Aprile 2021 0
TORINO (ITALPRESS) – Anche quest’anno gli Open Days del Politecnico di Torino saranno virtuali, ma con una novità rispetto al passato: il primo appuntamento sarà dedicato alla presentazione dei corsi di Laurea Triennale, dal 21 al 23 aprile, mentre dal 26 al 28 maggio prossimi sarà la volta dei corsi Magistrali. Una scelta che va […]

[…]

Top News

Le badanti dopo la pandemia, sono più anziane e il 60% lavora in nero

20 Aprile 2021 0
MILANO (ITALPRESS) – Silenti ma presenti: le badanti sono quasi un milione in Italia, di cui il 60% lavora in nero. La ricerca realizzata da Acli Lombardia con il sostegno e contributo da parte di Fondazione Cariplo ha scattato una fotografia su come sono cambiate in questi anni, e soprattutto dopo oltre un anno di […]

[…]