Oggi l’autopsia sul corpo di Mario: estorsioni e carcere nel passato della compagna

Verrà effettuato nel pomeriggio l’esame autoptico sul corpo di Mario Rocco Castellano, l’uomo di 85enne originario di Grottaminarda abbandonato senza vita nel parcheggio dell’ospedale Rummo di Benevento.

L’anziano, morto in seguito a un malore, era stato trasportato dalla compagna, la 62enne Pierina Gogliucci, originaria del salernitano. La donna è stata arrestata e trasferita nel reparto di psichiatria del Rummo, mentre proseguono le indagini per fare definitivamente luce sul tragico episodio.

Emergono, però, zone d’ombra nel passato della signora. Circa 30 anni fa sequestrò il figlio del datore di lavoro per “contestare” il suo licenziamento. Venne quindi condannata a 12 anni di carcere per estorsione, tornando in libertà dopo averne scontati sette.

Ma non solo. Lo scorso mese di giugno, la donna era finita ai domiciliari per un tentativo di estorsione ai danni di un anziano residente a San Giorgio del Sannio, con cui aveva avuto una relazione.

Ultimi Articoli