Non siamo untori, rispettateci: parla Rosa, figlia del funzionario della Provincia ricoverato al Moscati

In questi giorni ne ho sentite di ogni sui vari giornali e telegiornali locali e mi è sembrato che piuttosto di dare informazione si stia passando a una vera e propria diffamazione. Per questo mi sento in dovere di sfogarmi col mio popolo e di chiarirgli un po’ di situazioni“.

Inizia così il lungo sfogo su Facebook di Rosa Iannuzzo, figlia del funzionario della Provincia di Avellino ricoverato da qualche giorno nel reparto di malattie infettive del Moscati di Avellino, dopo essere risultato positivo al Covid-19, contagiato probabilmente dal figlio 29enne assieme a sua moglie e alla figlia Rosa.

Non è assolutamente vero che io e mio fratello eravamo di ritorno da un viaggio all’estero (IrpiniaOggi ha sempre riportato la notizia di un viaggio all’interno dei confini regionali campani, ndr), quest’anno abbiamo trascorso le nostre vacanze esclusivamente in Italia“, ha proseguito Rosa, che racconta di essersi sottoposta al test sierologico risultato negativo, appena rientrata dalle vacanze.

Stesso esito per mio fratello che ha effettuato il test rapido in vista della festa di compleanno di un suo amico. Voi sareste rimasti a casa in piena estate, senza sintomi e con esiti negativi?

Il 25 agosto arriva il 60esimo di mio padre,il quale ha sempre goduto di buona salute e non ha mai presentato sintomi nei giorni precedenti. Alla festa sono stati effettuati tutti i controlli previsti dalla normativa di sicurezza Covid e nessuno presentava febbre. Gli invitati non erano 100, così come viene riportato su qualche quotidiano, ma giusto 35 tra parenti e amici più stretti. Fortunatamente tutti i parenti sono risultati negativi”.

Dopo la premessa iniziale, Rosa inizia a raccontare il calvario del padre, a iniziare dal ricovero al Pronto Soccorso del Moscati, la sera del 28 agosto, per dispnea e febbre alta.

“Dopo pochi istanti dal tampone rapido ospedaliero,la notizia della sua positività al Covid-19. La nostra positività nella vita ora diviene un dramma e nel giro di qualche ora si trasforma in una malattia virale che ha già contagiato tutti i nostri centinaia di amici e conoscenti.

Da qui inizia il mio buio, il mio isolamento, gli stessi amici con i quali ci hai condiviso il sonno ora sono contro di me e tutta la mia famiglia. E per quale motivo?
E’ giusto puntare il dito su me e mio fratello, creare chat, foto con incitazioni alla violenza solo per essere figli di un positivo?”
, si chiede Rosa Iannuzzo.

Quale sarebbe la nostra colpa, quella di essere conosciuti un po’ da tutti i coetanei che fino a poco fa ci fermavano per salutarci e scambiarci due chiacchiere? Accusare le persone per un qualcosa che è nell’aria e come chiedere alla Terra di fermarsi un attimo.

Purtroppo questa è una catena senza fine e non è giusto far passare per carnefice qualcuno che ha avuto come unica colpa quella di essere stato più debole e sotto gli occhi di tutti, in questo caso mio padre.
L’attenzione a non ferire è la più bella forma di rispetto
“, si conclude così il lungo sfogo di Rosa.

Intanto prosegue lo screening dell’Asl di Avellino sui contatti della famiglia Iannuzzo e sugli invitati alla festa tenuta al Country Sport.

3

Già una quindicina i casi accertati, ragazzi giovani tra i 25 e i 35 anni, asintomatici o con sintomi lievi.


Ultimi Articoli

Top News

Camera, dagli espulsi del M5S nasce la componente “L’alternativa c’è”

23 Febbraio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Nasce alla Camera “L’Alternativa c’è”, componente del Gruppo misto costituita dai deputati espulsi dal Movimento 5 Stelle. Ne fanno parte i parlamentari Andrea Colletti (rappresentante), Andrea Vallascas, Raffaele Trano, Pino Cabras, Alvise Maniero, Arianna Spessotto, Paolo Giuliodori, Emanuela Corda, Rosa Alba Testamento, Maria Laura Paxia, Feancesco Sapia e Massimo Enrico Baroni.“La costituzione […]

[…]

Top News

Bernardi (Banca Generali) “Digitalizzazione percorso culturale in fieri”

23 Febbraio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “A febbraio dello scorso anno i nostri servizi digitali erano utilizzati per volumi pari al 42%. Poi dalla diffusione dei Covid il livello è salito al 78% per poi tornare al di sotto della soglia del 50% a giugno: questo vuol dire che siamo di fronte ad un percorso culturale che è […]

[…]

Top News

Su Rai1 torna il commissario Montalbano in attesa del suo futuro

23 Febbraio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Cosa ne sarà di Montalbano dopo il film che andrà in onda il prossimo 8 marzo su Rai1? “Il metodo Catalanotti”, diretto e interpretato da Luca Zingaretti, sarà davvero l’ultimo film di una collezione che, con l’ultimo, ne ha proposti ben 37? Il produttore Carlo Degli Esposti non si sbilancia: “E passato […]

[…]

Top News

Carelli “Il centro è un arcipelago, va aggregato e federato”

23 Febbraio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Sono uscito da un movimento che secondo me aveva perso un pò la sua anima. Tre anni fa siamo partiti da un bellissimo programma elettorale che si basava su dei valori molto belli, ma l’attuazione di tutto questo programma nel corso di questi tre anni non è avvenuta come si pensava”. Lo […]

[…]

Top News

Zona arancione rafforzata nel Bresciano, Bertolaso “E’ la terza ondata”

23 Febbraio 2021 0
MILANO (ITALPRESS) – Chiusura delle scuole elementari, dell’infanzia e dei nidi. Divieto di recarsi presso le seconde case, utilizzo dello smart working obbligatorio nei casi in cui è possibile. Oltre a obbligo a indossare mascherine chirurgiche sui mezzi pubblici e chiusura delle attività universitarie in presenza. E una nuova rimodulazione del programma di vaccinazioni mantenendo […]

[…]