Non si placa la polemica, “Siamo Pratola Serra” urla: ‘Chi ha pagato Gigi D’Alessio?’

A distanza di quattro giorni dal concerto tenuto da Gigi D’Alessio a Pratola Serra, non si placano le polemiche relative al compenso percepito dal cantante (80 mila euro). Riceviamo e pubblichiamo la nota del gruppo consiliare “Siamo Pratola Serra” che chiede chiarezza sulla questione.

“Come avevamo annunciato, in qualità di gruppo consiliare “Siamo Pratola Serra”, abbiamo presentato, al Protocollo del Comune, la richiesta di convocazione straordinaria del Consiglio Comunale, affinché sulla questione concerto venga fatta piena chiarezza. Chi ha pagato Gigi D’Alessio resta un vero e proprio enigma. Troppe le contraddizioni in questa vicenda.  Gli sponsor, che appaiono e scompaiono in base alle altalenanti dichiarazioni del sindaco, il quale, prima afferma che ci sono, ma poi diffida i giornalisti affermando il contrario; successivamente però non smentisce Gigi D’Alessio, che dal palco annuncia 42 sponsor a costo zero per le casse comunali e infine dichiara che ci sono soldi provenienti dalla Regione Campania.

Nel mentre, invece, il responsabile finanziario, Marianna Galdo, firmava determinazioni di spesa per oltre 90 mila euro, senza rendere note sponsorizzazioni per circa 32 mila euro, e imputandone circa 60 mila, ai capitoli di spesa delle casse comunali. Ma si verbalizza che non tutto sarà a spese dei cittadini, perché 30 mila verranno rimborsati dal Comune di Lapio. Sarà vero?

Verificheremo tale notizia presso il comune capo fila del progetto “Fiano Love Fest”. Un progetto approvato dalla Regione Campania, per la promozione turistico-culturale di itinerari tematici sui luoghi d’arte; le bellezze naturalistiche e paesaggistiche; le tradizioni e i prodotti tipici. Tale progetto fu presentato al “Circolo della Stampa”, il 3 agosto scorso proprio dai sindaci dei rispettivi comuni, che annunciarono le varie tappe incentrate proprio sulla valorizzazione del territorio e delle produzioni locali. In alcuni articoli di stampa, per Pratola Serra, veniva annunciato il “fascino misterioso dei suoi Dolmen”. Monumenti ben lontani dalla piana che ha ospitato il concerto.

Pensiamo quindi sia necessario chiarire quanto dichiarato e agli Atti, visto che dal profilo FB della maggioranza consiliare, leggiamo ancora oggi delle “verità” esternate dal palco. Abbiamo chiesto pertanto la convocazione del consiglio comunale sulla vicenda, affinché, nel luogo deputato alla politica e al governo degli interessi dei cittadini, possa essere messo l’accento sulla parola verità. Il Gruppo consiliare “Siamo Pratola Serra” confida nel Presidente del Consiglio, Felice De Palma, affinché accolga con tempestività tale richiesta, che crediamo essere un’esigenza per chi professa: il fare, l’agire e il valorizzare…nella piena trasparenza”. 

 

Ultimi Articoli

Top News

Bankitalia “Debito pubblico sostenibile, ma serve più crescita”

20 Aprile 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “L’indicatore di sostenibilità del debito di lungo periodo calcolato dalla Commissione europea suggerisce che, superati gli effetti della crisi, l’aggiustamento dei conti richiesto per stabilizzare il nostro debito sia contenuto, in linea con quello medio dei paesi dell’area dell’euro. Ciò conferma che il debito pubblico dell’Italia è sostenibile”. Così i rappresentanti della […]

[…]

Top News

Birra Messina, una piattaforma sulle meraviglie inattese della Sicilia

20 Aprile 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Partendo dalla Sicilia che non ti aspetti, è nata l’idea di un viaggio attraverso storie di successo dell’Isola che ora vivono nella piattaforma digitale di Birra Messina “La Sicilia si sente”: 9 storie, una per ognuna delle 9 province siciliane, 9 esperienze diverse che, attraverso la voce dei protagonisti, parlano di chi […]

[…]