Nomina primario di chirurgia ad Ariano Irpino: “Procedura illegittima”

Fu illegittima la scelta del dottore avellinese Ruggero Iandoli, primario di chirurgia generale presso l’Ospedale di Ariano Irpino.

Una nomina avvenuta in via fiduciaria da parte del Direttore Generale dell’Azienda Sanitaria Locale di Avellino, Maria Morgante, sulla base del punteggio attribuito da una commissione di dirigenti su una rosa di tre candidati.

Così ha deciso il Giudice del Lavoro Claudia Chiarotti del Tribunale di Benevento che ha dichiarato in contrasto con i principi di buona fede e correttezza la selezione e quindi la scelta del primario di chirurgia dell’Ospedale indetta dalla Asl di Avellino.

Se avvenuta in contrasto con i principi di buona fede e correttezza, si può dunque parlare di “cattiva fede e scorrettezza?“.

Una pronuncia severa nei confronti di chi operò la scelta, all’epoca.

I fatti risalgono al 2018 quando, in seguito alla nomina di un suo collega, il dottore Carmine Grasso presentò ricorso al giudice competenze che ora si è così espresso.

“Riconoscere un maggior punteggio con riferimento a titoli palesemente inferiori rispetto a quelli vantati da altro candidato o attribuire il punteggio pari a zero anche in presenza di titoli senza alcuna valida argomentazione, costituisce comportamento illegittimo, anche in assenza di una procedura concorsuale, quando, come nella specie, ha determinato la nomina all’incarico dell’idoneo con maggior punteggio”.

L’attribuzione ingiustificata di maggiori punteggi ad un candidato, pur nell’ambito di una rosa di candidati tutti dichiarati idonei, determina un’evidente alterazione nel rapporto fra i vari candidati, che produce come diretta conseguenza una situazione di oggettivo vantaggio per tale candidato, che può essere nominato senza bisogno di specifica motivazione. Tale condizione impone, in capo alla Commissione, il dovere di attribuire correttamente tali punteggi”.

In realtà, secondo la sentenza del magistrato, i punteggi assegnati ai candidati, non corrispondevano al curriculum, ai titoli e alla loro reale esperienza, per cui il dottore Grasso (primario facente funzioni) fu sfavorito rispetto alla figura selezionata.

E adesso?

La procedura concorsuale deve essere ripetuta attraverso l’esatta valutazione dei punteggi.

Intanto il dottore Carmine Grasso chiederà il risarcimento dei danni, in seguito a tale sentenza.

Ecco le fasi di quel concorso nei documenti presenti sul sito dell’Asl di Avellino dal quale è stata rimossa la DELIBERA-DG-750-17.05.2018- (CLICCA QUI)

Ultimi Articoli

Top News

M5S, Conte “Non accetteremo che le nostre riforme siano cancellate”

17 Luglio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Piena agibilità politica del presidente del Movimento”, “chiara separazione fra i ruoli di garanzia e quelli di indirizzo politico”, “ruolo sempre più centrale degli iscritti”. Questi i punti centrali del nuovo statuto del Movimento 5 Stelle, illustrati dall’ex presidente del Consiglio Giuseppe Conte con un video su Facebook. A partire da oggi, […]

[…]

Top News

La squadra olimpica di San Marino in viaggio verso Tokyo

17 Luglio 2021 0
SAN MARINO (ITALPRESS) – Il viaggio della squadra olimpica sammarinese per Tokyo è iniziato. Alle 8 di questa mattina gli atleti Gian Marco Berti, Alessandra Perilli, Paolo Persoglia e Arianna Valloni, accompagnati dai tecnici Luca Cainero e Luca Corsetti, dal fisioterapista Roberto Mangano e dall’attachè Valeria Faraone, sono partiti in direzione Roma Fiumiciono, dove nel […]

[…]

Top News

Di Maio “Export +19,% nei primi 4 mesi, Campania prima nel Sud”

17 Luglio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Vola l’export del Belpaese. A segnalare i numeri incoraggianti delle esportazioni è il minstro degli Esteri Luigi Di Maio. “L’export torna a correre – ha scrutto su Facebook – nella prima parte del 2021 l’Italia mette a segno una crescita superiore a quella degli altri Paesi del G8. “Un anno e mezzo […]

[…]

Top News

In Italia 3.121 nuovi contagiati e 13 decessi, tasso positività 1.27%

17 Luglio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Impennata dei nuovi casi covid in Italia. Secondo i dati del Ministero della Salute i nuovi positivi sono 3.121 in crescita rispetto ai 2.898 di ieri a fronte però di un numero superiore di tamponi effettuati, 244.797 e che determina un tasso di positività comunque in calo all’1,27%. Lieve incremento dei decessi, […]

[…]