Moscati, Pronto Soccorso al collasso. Nursind: “Più infermieri in quel reparto, Pizzuti cosa aspetti?”

Potenziare l’organico del personale in servizio presso il Pronto Soccorso: lo chiede alla direzione dell’ospedale Moscati di Avellino, il segretario provinciale del Nursind, Romina Iannuzzi in una lunga nota pubblicata all’indomani del nuovo affollamento del Pronto Soccorso, alle prese con una nuova ondata di contagi da Covid-19.

Ci chiediamo cosa altro ancora deve accadere per far si che la direzione strategica dell’azienda Ospedaliera Moscati intervenga concretamente per potenziare l’organico del pronto soccorso che in queste ore sta vivendo le stesse drammaticità dall’inizio di questa pandemia. Gli infermieri hanno retto la prima ondata, la seconda, ma ora si rischia il crollo“, si legge.

Il sindacato Nursind punta il dito contro il direttore generale del Moscati, Renato Pizzuti: Gravissime ed ingiustificabili le inadempienze e le irresponsabilità da parte del manager del Moscati alle quali siamo costretti ad assistere ancora oggi e per le quali abbiamo pagato un caro prezzo tutti, operatori sanitari e cittadini. Facciamo un disperato appello alla politica e alle istituzioni tutte affinché diano una spallata al manager Pizzuti. Al momento c’è un grave sovraffollamento dovuto ad un incremento degli accessi degli ultimi giorni che costringe gli operatori a lavorare al limite della sicurezza; la dotazione organica ordinaria non è sufficiente in caso di emergenza a garantire gli stessi standard assistenziali e a contenere la diffusione del virus, una evidenza purtroppo mai compresa da chi è deputato ad organizzare la gestione dell’emergenza”.

Il Pronto Soccorso è al collasso:Di notte solo 5 infermieri costretti a farsi in 2 e talvolta in 4 per poter assistere tutti i pazienti, costretti inoltre a fare i conti anche con gli spazi minimi dei locali del pronto soccorso, spazi che non garantiscono l’adeguato distanziamento utile a limitare il contagio. Se non arriveranno immediati e concreti interventi dal parte della Direzione Generale del Moscati, saremo pronti a mobilitarci e a chiedere l’intervento del Prefetto di Avellino a tutela dei lavoratori e dei cittadini”.

Ultimi Articoli

Top News

Giustizia, Sisto “Riforma sia anche culturale, no processo mediatico”

22 Aprile 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “La giustizia deve recuperare un rapporto col cittadino di riconciliazione. Se non hai sbagliato il processo non deve diventare una sanzione esso stesso. Prima di tutto la riforma deve essere culturale, bisogna partire dalla Costituzione”. Così il sottosegretario alla giustizia Francesco Paolo Sisto, intervistato da Claudio Brachino per la rubrica “Primo Piano” […]

[…]

Top News

Clima, Draghi “Affrontare cambiamento ora per non rimpiangere dopo”

22 Aprile 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Mentre combattiamo la pandemia nei nostri Paesi, non possiamo perdere di vista l’altra crisi che dobbiamo affrontare: il cambiamento climatico. Nell’accordo di Parigi, ci siamo impegnati a limitare il riscaldamento globale a 1,5 gradi celsius rispetto ai livelli preindustriali. Ma le azioni che abbiamo intrapreso da allora si sono rivelate insufficienti. In […]

[…]

Top News

Farmacisti protagonisti in prima linea nella lotta alle allergie

22 Aprile 2021 0
MILANO (ITALPRESS) – La rinite allergica (AR) è una malattia cronica spesso confusa con il raffreddore che influenza la vita quotidiana di una fascia sempre più ampia di popolazione. Un italiano su 5 ne soffre e questo comporta grosse ricadute sul sistema sociale, sanitario ed economico del Paese. In Europa si stima che ogni anno […]

[…]