Montefalcione: la scuola non è sicura, alunni a lezione in comune

La scuola non è sicura, alunni a lezione in comune. Accade a Montefalcione. Per gli alunni della scuola secondaria “Giovanni XXIII” di Montefalcione la prima campanella suonerà nella casa comunale. Lo ha deciso il sindaco Maria Antonietta Belli. La perizia del tecnico incaricato, a dicembre 2016, ha infatti dato “Esito negativo della verifica della vulnerabilità sismica e rischio sismico”. Da qui dunque l’ordinanza di chiusura a firma del sindaco.

I locali scelti per ospitare gli alunni sono quelli al piano terra della Casa Comunale. Saranno necessari ulteriori interventi per l’adeguamento della struttura i cui lavori sono stati già affidati per consentire agli alunni di entrare in classe il 14 settembre, giorno di apertura delle scuole.

Ultimi Articoli

Attualità

Un ulivo per Chiara, vittima del Covid a 17 anni

3 Dicembre 2021 0

A distanza di un anno dalla scomparsa di Chiara Vittoria, la più giovane vittima del Covid-19 in Irpinia, i genitori della 17enne di Avella ricorderanno la cara figlia piantando un ulivo nell’aiuola di fronte al […]