Miracolo a IrpiniAmbiente: 50 dipendenti inidonei guariscono dopo la visita

Miracoloso ritorno in piena salute per il 28% dei dipendenti di Irpiniambiente che erano stati dichiarati inidonei al tipo di lavoro svolto.

E’ il risultato dell’indagine svolta dall’azienda di Avellino che si occupa di raccolta e smaltimento dei rifiuti.

Finora 178 soggetti (sui 593 in servizio presso Irpiniambiente, il 30% dei dipendenti) avevano evitato faticosi tipi di lavoro in quanto inidonei a svolgere determinate mansioni.

Poi è arrivata la visita da parte della Commissione medica dell’Asl di Avellino e – miracolo, miracolo – ben 50 dipendenti sono tornati in piena salute. Altri potrebbero essere dichiarati idonei nei prossimi giorni.

Com’è possibile che siano stati trovati totalmente riabilitati dai sanitari dell’Asl rispetto alle certificazioni sottoscritte da altri medici che, in passato, avevano verificato le loro condizioni fisiche?

Altro che inidonei.

Occorrerebbe fare luce, insomma, anche sugli accertamenti sanitari e porre all’attenzione della magistratura eventuali anomalie. Perchè puntare l’indice solo nei confronti dei lavoratori?

Insomma, non si può frettolosamente archiviare come “miracolo” il ritorno in piena forma di persone giudicate inidonee al lavoro attraverso accertamenti svolti da medici che avevano sentenziato tale status.

Va detto che l’inidoneità per motivi di salute, è un diritto sacrosanto dei lavoratori, previsto dalla legge.

La priorità, infatti, è tutelare chi effettivamente è affetto da patologie e problemi di salute che gli impediscano di svolgere un determinato lavoro. In questo caso il lavoratore può essere adibito ad altre mansioni, che non siano in contrasto con lo stato di salute.

Entro fine settembre saranno completate le visite per gli altri dipendenti che risultano attualmente inidonei a svolgere determinate mansioni.

3

A questo punto sarebbe interessante verificare in base a quali documentazioni sanitarie siano stati dichiarati inidonei quei dipendenti ora trovati in ottima salute.

C’è poi da fare luce sugli infortuni sul lavoro. Ma questo è un altro capitolo.

Ultimi Articoli

Top News

Scuola, dal 22 ottobre al via le prove del concorso straordinario

28 Settembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – Prenderanno il via da giovedì 22 ottobre, per concludersi nella metà del mese di novembre, le prove del concorso straordinario finalizzato all’immissione in ruolo di personale docente per la scuola secondaria di I e II grado. I posti a bando sono 32mila. Il concorso straordinario sarà la prima delle tre selezioni che […]

[…]

Top News

Baby K, doppio platino per “Non mi basta più”

28 Settembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – FIMI GfK certifica doppio platino il singolo “Non mi Basta Più” di Baby K feat. Chiara Ferragni con oltre 140 mila download + streaming. Il videoclip del brano ha raggiunto 46 milioni di views. Il successo è straordinario anche sui social, dove il brano è stato scelto come background di oltre 180 […]

[…]

Top News

Pd, Zingaretti “Occorre nuova organizzazione e stop a sistema correnti”

28 Settembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – “Occorre una organizzazione nuova al nostro interno. Che privilegi il merito, l’esperienza, la creatività, la disponibilità anche a quei lavori umili e concreti ai quali ogni dirigente, a qualsiasi livello, non dovrebbe mai sottrarsi. Significa mettere in discussione un sistema di correnti a canne d’organo dove si intende racchiudere tutto, lasciando fuori […]

[…]

Top News

Mancini “E’ giunto il momento di riaprire gli stadi”

28 Settembre 2020 0
AMATRICE (RIETI) (ITALPRESS) – “Spero di vedere più gente allo stadio, si gioca all’aperto e non c’è pericolo. Sono passati tanti mesi, credo sia giunto il momento di fare questo passo in avanti, con la solita attenzione ma allo scopo di aiutare i club dal punto di vista degli incassi”. Il ct della Nazionale Roberto […]

[…]