Mirabella Eclano: sparano a un cane e lo lasciano agonizzante in una cunetta

Ancora un caso di maltrattamenti di animali in Irpinia.

A Mirabella Eclano, un cane meticcio è stato sparato con un fucile a pallini e lasciato sanguinante e agonizzante a bordo strada, nei pressi della rotonda di Santa Caterina.

Fortunatamente il povero cagnolino, sfuggito all’attenzione dei proprietari, è stato ritrovato da dei passanti.

Inizialmente si è pensato a un investimento, dato che il meticcio sanguinava dalle zampe posteriori. Solo dopo il ricovero, i veterinari hanno individuato circa un centinaio di pallini, sparati a distanza ravvicinata con lo scopo di uccidere l’animale.

I proprietari hanno presentato denuncia contro ignoti. Da stabilire il motivo dell’ignobile gesto. Probabilmente qualche vigliacco si è voluto vendicare del troppo abbaiare del piccolo meticcio.

Ultimi Articoli

Top News

Carelli “Il centro è un arcipelago, va aggregato e federato”

23 Febbraio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Sono uscito da un movimento che secondo me aveva perso un pò la sua anima. Tre anni fa siamo partiti da un bellissimo programma elettorale che si basava su dei valori molto belli, ma l’attuazione di tutto questo programma nel corso di questi tre anni non è avvenuta come si pensava”. Lo […]

[…]

Top News

Zona arancione rafforzata nel Bresciano, Bertolaso “E’ la terza ondata”

23 Febbraio 2021 0
MILANO (ITALPRESS) – Chiusura delle scuole elementari, dell’infanzia e dei nidi. Divieto di recarsi presso le seconde case, utilizzo dello smart working obbligatorio nei casi in cui è possibile. Oltre a obbligo a indossare mascherine chirurgiche sui mezzi pubblici e chiusura delle attività universitarie in presenza. E una nuova rimodulazione del programma di vaccinazioni mantenendo […]

[…]

Top News

Vaccino, possibile usare Astrazeneca fino a 65 anni

23 Febbraio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – A seguito del parere del CTS dell’Aifa e alle successive precisazioni del Consiglio Superiore di Sanità, in una circolare il ministero della Salute sottolinea la la possibilità di utilizzo del vaccino Covid-19 di Astrazeneca nella fascia di età compresa tra i 18 e i 65 anni, a eccezione dei soggetti estremamente vulnerabili. […]

[…]