Mercogliano, quelle strane multe in via Nazionale Torrette: ecco cosa fare

L’associazione Adoc, attraverso il suo presidente Gianluca de Cunzo, ha inviato una nota al Comando dei Vigili Urbani di Mercogliano in relazione alle segnalazioni, pervenute a tale associazione per la difesa dei consumatori.

In realtà, decine di utenti sanzionati dal Comando di Polizia Municipale di Mercogliano in via Nazionale Torrette si sono rivolti all’Adoc per essere rappresentati e tutelati.

Il presidente De Cunzo fa rilevare: “Le sanzioni sono sempre la stesse: violazione dell’art. 146 commi 1 e 2 del Codice della Strada, perché non rispettava la segnaletica orizzontale esistente – oltrepassava la linea
longitudinale continua
“.

Poi spiega il motivo dell’intervento dell’Adoc: “Le ripetute e analoghe segnalazioni hanno destato la nostra attenzione, sollecitati anche
dalla rabbia e dal disorientamento degli ignari automobilisti sanzionati.

Abbiamo ragionevolmente ipotizzato che il fenomeno potrebbe essere molto più ampio.

In particolare ci ha colpito la circostanza che tutte le sanzioni non sono state contestate nell’immediatezza ai sensi dell’art. 200 del Codice della Strada, per una presunta impossibilità di fermare il veicolo “senza arrecare possibile compromissione alla propria
e/o all’altrui incolumità”.

Circostanza alquanto strana, considerato l’elevato traffico e la marcia a passo d’uomo dei veicoli nella zona oggetto degli interventi dei vigili urbani di Mercogliano.

Ed allora – viene spiegato nel comunicato – dopo l’ennesima segnalazione, abbiamo deciso d’indagare.

Abbiamo chiesto alla Polizia Municipale di Mercogliano di avviare un procedimento interno, al fine di verificare il corretto operato degli agenti verbalizzanti.

Vogliamo sapere quante sanzioni di questo tipo sono state elevate in via Nazionale negli ultimi 12 mesi e quante di queste sono state contestate con immediatezza ai sensi dell’art.200 del Codice della Strada.

Allo stesso tempo chiediamo agli utenti sanzionati di inviarci copia delle multe, anche se sono state già pagate, al fine di creare un fascicolo da presentare eventualmente alle Autorità competenti.

3

I documenti possono essere inviati al seguente indirizzo mail: adoc.av@libero.it

Irpiniaoggi è disponibile ad ospitare l’eventuale replica del Comando di Polizia Municipale di Mercogliano.

Quanto rappresentato dall’associazione dei consumatori, però, fa emergere un elemento spesso trascurato dagli automobilisti: lungo Via Nazionale Torrette la linea longitudinale (in pratica, la striscia continua) è tale per alcuni tratti, poi discontinua, poi torna ad essere continua.

In base a quale criterio?

Dovrebbero spiegare, insomma, per quale motivo nella zona in questione (Via Nazionale 184, nei pressi grandi magazzini Globo) la striscia longitudinale è continua mentre 5 metri dopo è tratteggiata: se sussiste un pericolo dovrebbe esserci anche a distanza di pochissimi mentri. O no?

Insomma, basta svoltare in una delle tante traverse e sinistra per essere beccati dal vigile fin troppo vigile nell’annotare il numero di targa.

In questi casi si parla di repressione. basterebbe un minimo di buonsenso – quella che si chiama PREVENZIONE – per evitare multe costose agli automobilisti. Come? Con la presenza dei vigili urbani in divisa lungo tale trafficatissima arteria stradale, impegnati a disciplinare il traffico, agevolando gli automobilisti.

In tanti anni, sinceramente mai abbiamo visto un vigile urbano compiere azioni di disciplina del traffico.

C’è chi utilizza l’autovelox per fare cassa e chi reprime quanti superano la linea longitudinale.


Ultimi Articoli

Top News

Arresti per droga tra Calabria, Lombardia e Veneto

7 Settembre 2020 0
REGGIO CALABRIA (ITALPRESS) – Nelle Province di Reggio Calabria, Milano e Verona è in corso una vasta operazione dei Carabinieri del Comando provinciale di Reggio Calabria. Colpite due associazioni finalizzate al traffico illecito di sostanze stupefacenti, sequestro di persona nei confronti di due minori ed estorsioni. I militari stanno eseguendo provvedimenti di custodia cautelare nei […]

[…]

Top News

Coronavirus, Confsal “Ripristinare la medicina scolastica”

7 Settembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – “Ripristinare il medico nelle scuole, utilizzando l’operato dei medici convenzionati per contrastare il coronavirus e avviare una seria politica di prevenzione sanitaria. Servono diagnosi precoci e prevenzione sanitaria attiva per contrastare gli effetti nocivi della pandemia”. Così Angelo Raffaele Margiotta, segretario generale della Confederazione dei Sindacati Autonomi dei Lavoratori (Confsal), Pina Onotri, […]

[…]