Medici per l’Ambiente a Priolo: “Puzza insopportabile, più controlli allo Stir di Pianodardine”

Il dottor Franco Mazza, presidente della ISDE Medici per l’Ambiente – Sezione di Avellino – ha inviato una lettera al Commissario Prefettizio di Avellino, Giuseppe Priolo portando alla sua attenzione l’operato dell’attività dello Stir di Pianodardine, in relazione ai cattivi odori che provengono dalla discarica e investono le abitazioni e le zone adiacenti, comportando un grave danno per le famiglie e per i lavoratori.

“Le scrivo nella consapevolezza di trovare in Lei una persona concretamente attenta alla risoluzione, nella città che si trova ad amministrare, delle problematiche ambientali e di salute pubblica spesso gravi quanto a lungo trascurate o poste in secondo piano – scrive Mazza –. Immagini di camminare verso la porta della sua abitazione ed essere colpito al primo respiro da una puzza insopportabile, di spazzatura che la accompagna ad ogni passo e giunge fin dentro l’abitazione, costringendola anche a chiudere porte e finestre nei giorni più caldi. La problematica dei cattivi odori dello STIR non è circoscritta alle poche decine di metri intorno allo stabilimento.

“Ci sono centinaia di famiglie che vivono, lavorano, operano nei pressi della stazione ferroviaria, della chiesa e di un intero quartiere cui è chiesto di convivere con una situazione di puzza insopportabile – prosegue la lettera –. Ed è fonte di preoccupazione che la problematica – ci è stato segnalato – sia aumentata per intensità e per estensione dell’area coinvolta dopo i recenti interventi di ampliamento del sito, con l’autorizzazione del sito di trasferenza del rifiuto organico”.

Da qui la richiesta al Commissario Prefettizio di un maggiore controllo: Le chiedo di esigere il rispetto della legge. Superiamo solo per un attimo le riserve ambientali e di salute pubblica circa l’opportunità di collocare un tale impianto in una posizione non adatta come espresso dalle comunità locali, dalle associazioni e anche all’unanimità dal Consiglio comunale di Avellino1. Ciò che riportiamo alla Sua attenzione in questa sede è il rispetto della legge ovvero delle diverse condizioni e disposizioni in termini di filtraggio delle emissioni odorose, di contenimento in ambienti pressurizzati e di dispositivi tecnici necessari che sono state definite nei regolamenti tecnici e nelle autorizzazioni concesse alle attività. Se si percepisce la puzza di spazzatura a distanza di centinaia di metri dal sito in questione, è legittimo chiedersi se c’è qualcosa che non funziona? Lei ha la responsabilità di prendersi cura dei cittadini avellinesi e di proteggere la loro salute da miasmi e da altre emissioni nell’aria.

 

Ultimi Articoli

Top News

Soft Power Conference, Draghi”Transizione ecologica e cultura centrali”

28 Agosto 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “La Soft Power Conference di quest’anno si svolge durante la Presidenza Italiana del G20. I temi centrali della conferenza – la transizione ambientale e il ruolo della cultura per la ripresa dopo la pandemia – sono centrali nella nostra agenda multilaterale”.Lo scrive il Presidente del Consiglio Mario Draghi in occasione della Seconda […]

[…]

Top News

Nonostante Covid 3.200 giovani assunti in banca con Fondo Occupazione

28 Agosto 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Piena operatività, anche nell’anno segnato dall’emergenza sanitaria, dell’attività del Fondo per l’Occupazione (F.O.C.): tra maggio 2020 e giugno 2021 sono state oltre 3.200 le domande di assunzioni/stabilizzazioni a tempo indeterminato nel settore bancario approvate dal Comitato di gestione del F.O.C. e finanziate dal Fondo per circa 29 milioni di euro senza alcun […]

[…]

Cronaca in Irpinia

Serino, smaltimento irregolare di residui vegetali: denunciato

28 Agosto 2021 0

Ancora una denuncia da parte dei Carabinieri Forestali per violazione alle norme in materia ambientale previste dal Decreto Legislativo 152/2006. L’uomo, nell’attuale periodo di divieto assoluto, avrebbe intenzionalmente appiccato il fuoco per lo smaltimento di […]

Cronaca in Irpinia

Falso contratto di Internet, mai stipulato: denunciato 30enne

28 Agosto 2021 0

I Carabinieri della Stazione di Chiusano San Domenico hanno denunciato una trentenne della provincia di Crotone, ritenuta responsabile di “Truffa”. L’indagine prende spunto dalla denuncia presentata dalla vittima che, qualche giorno fa, si vedeva recapitare […]