Medici e infermieri aggrediti e minacciati di morte: gli utenti perdono la pazienza

Momenti di tensione al Pronto Soccorso dell’Ospedale Moscati di Avellino. 

Casi di aggressione verbale nei confronti di operatori sanitari e dirigenti medici sono all’ordine del giorno.

Domenica scorsa, due pazienti ricoverati rispettivamente per una ferita da trauma al meato uretrale e un dolore toracico, entrambi sotto l’effetto di alcool, per poco non sono venuti alle mani, all’interno della struttura. Fondamentale è risultato l’intervento del personale infermieristico, che ha evitato la rissa, subendo, allo stesso tempo, le invettive dei due uomini.

Uno di questi, ricoverato in codice giallo per dolori al petto e sottoposto agli arresti domiciliari, ha minacciato di morte gli infermieri. Solo dopo alcuni minuti, le forze di polizia sono riusciti a ristabilire l’ordine.

Il dirigente medico ha sporto denuncia alla Polizia per le aggressioni verbali e le minacce di morte ricevute.

La Direzione Generale dell’Azienda Ospedaliera “San Giuseppe Moscati” ha espresso “solidarietà nei confronti degli operatori del Pronto Soccorso, e si farà carico di individuare possibili contromisure da adottare per arginare un fenomeno ormai sistemico e diffuso a livello nazionale e per garantire la sicurezza del personale”.

A margine di tutto questo, c’è da domandarsi se la direzione sanitaria mai abbia disposto ispezioni nei reparti maggiormente frequentati dall’utenza. Non solo al pronto soccorso ma anche al laboratorio analisi ad esempio. In quel reparto, specialmente nelle ore della mattina, si registra la presenza di persone in attesa del proprio turno, sfiancate per il lento procedere degli operatori al tavolo dell’accettazione e poi per le operazioni di prelievo.

La gente spesso perde la pazienza per il modo in cui viene trattata, ne siamo stati testimoni diretti, preferendo scegliere un laboratorio privati di analisti anzichè continuare ad assistere a scene di nervosismo ingiustificato da parte di operatori sanitari.

Con questo non si vuole giustificare l’atteggiamento di violenza verbale o scorretto da parte degli utenti ma spesso si registra lo stesso tipo di atteggiamento anche da parte del personale dell’ospedale che la gente non denuncia sapendo bene che serve a niente.

Procedere a qualche ispezione, magari in forma anonima, senza essere dapprima comunicata a sindacati e dipendenti, potrebbe servire ad evitare un malcostume che offende la dignità di chi frequenta l’ospedale in uno stato di disagio evidente, rispetto a chi gode nell’esercitare il ruolo di “io sono io e voi non siete…” (Marchese del Grillo)

Ultimi Articoli

Top News

Il posticipo va al Venezia, Aramu stende la Fiorentina

18 Ottobre 2021 0
VENEZIA (ITALPRESS) – Sono 3 punti pesanti in chiave salvezza quelli conquistati dal Venezia, che nel posticipo dell’ottava giornata supera per 1-0 la Fiorentina uscendo momentaneamente dalla zona retrocessione. Dopo un avvio tutt’altro che emozionante è la Viola a creare la prima occasione da rete al 21′ quando Bonaventura ci prova dal limite dell’area ma […]

[…]

Top News

Al Vinitaly qualità e tutela sono le parole d’ordine

18 Ottobre 2021 0
VERONA (ITALPRESS) – Seconda giornata di Vinitaly nella sua Special Edition, con un occhio ai mercati internazionali ma anche a quello interno, oggi sorprendente. In questo settore si assiste a una rivoluzione rosa: le donne sono produttrici e manager nel settore vinicolo, ma soprattutto nel 2021 le wine lovers hanno superato gli uomini passando, secondo […]

[…]

Calcio Avellino

Avellino, tutti in bilico e rischio ‘rivoluzione’

18 Ottobre 2021 0

di Dino Manganiello La famiglia D’Agostino ha capito che il capitombolo è una eventualità che non si può non considerare. Ed allora ha cominciato a guardarsi intorno: sondaggi per non farsi trovare impreparati in caso […]

Top News

Ballottaggi, Meloni “Centrodestra sconfitto, ma non è una debacle”

18 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Credo che si debba riconoscere che il centrodestra esce sconfitto, credo che ne siamo tutti consapevoli. Il centrodestra conferma Trieste ma non strappa le altre 5 grandi città”. Lo ha detto la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, in conferenza stampa. “Credo che però a parlare di debacle un pò ce ne […]

[…]

Attualità

Incendio Montefredane: i primi dati Arpac

18 Ottobre 2021 0

Proseguono le verifiche dell’Agenzia ambientale della Campania in seguito all’incendio divampato nella notte tra sabato 16 e domenica 17 ottobre in un deposito di autoarticolati dell’azienda di trasporti Ba.Co. Trans srl situato nella frazione di […]