Mascherine non a norma pronte alla vendita: blitz della Guardia di Finanza

Gli uomini del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Avellino, nel corso di un controllo in un negozio di casalinghi nel comune di Mirabella Eclano, hanno sequestrato circa 1800 mascherine artigianali, pronte per la vendita, ma assolutamente inidonee alla protezione dal contagio del virus COVID-19.

Il titolare dell’attività ha realizzato le mascherine con semplici elastici per abbigliamento e materiale del tipo “tessuto non tessuto” (TNT – poliestere), comunemente impiegato nella produzione di tovaglie usa e getta.

Le mascherine, riposte in generiche buste da 10 pezzi in plastica trasparente, non erano sterilizzate e prive di etichettatura o indicazione di sicurezza.

Le Fiamme Gialle hanno sequestrato anche del materiale non ancora lavorato (poliestere ed elastici), che avrebbe consentito di ricavare almeno 30mila mascherine.

Il titolare dell’attività commerciale è stato segnalato alla competente Camera di Commercio per la produzione e messa in vendita di dispositivi artigianali privi di etichettatura e rischia sanzioni oltre i 25.000 euro.

Ultimi Articoli