Marchizza: “Tre anni fa promisi a De Vito che sarei venuto ad Avellino, eccomi qui…”

(di S.G.) Riccardo Marchizza si presenta. Il difensore è raggiante per il suo passaggio in maglia biancoverde:  “Avevo promesso al direttore Vincenzo De Vito che sarei venuto all’Avellino una volta uscito dalla Primavera. Dall’inizio dell’estate volevo solo la maglia biancoverde. Adesso sono arrivato e cercherò di dare il massimo”. Il sogno Under 21: “Treno importante che voglio prendere al volo. Ci siamo calati in una realtà importante dove il livello è alto”.  Che ruolo potrà ricoprire l’Avellino in questo campionato: “Secondo me è un po prematuro porsi dei limiti. In una piazza così bisogna vivere partita dopo partita e a fine anno tirare le somme. I rigori? “Sono rigorista, ma sono l’ultimo arrivato e giungo quì in punta di piedi”. Novellino: “Lui è stato fondamentale per il mio passaggio ad Avellino. Cura molto la fase difensiva e mi aspettava a braccia aperte. Durante questa estate le telefonate tra noi sono state frequenti. Avrò modo di crescere e di lavorare con un tecnico molto preparato. Uno dei migliori della categoria. L’ex Roma si ispira a Barzagli: “E’ un giocatore che ammiro molto. Uno dei più forti nel suo ruolo. Magari potrò seguire le sue orme”. Un pensiero sui tifosi dell’Avellino: “Anche loro mi hanno pressato molto sui social per farmi venire qua. Così come mister Tovalieri che mi ha allenato da ragazzino a Roma”.

Ultimi Articoli