E’ terminata l’udienza al Coni: rivivi la diretta testuale in attesa della sentenza

Ore 11.05 – Al termine dell’udienza l’avvocato Eduardo Chiacchio ha parlato ai microfoni della stampa: “Sono soddisfatto dell’andamento del dibattimento, riteniamo di avere fondate speranze sull’accoglimento del ricorso. Ad un certo punto ci siamo sentiti soli contro tutti, contro gli avvocati della Figc che hanno dato il meglio, come è giusto che sia. Ma avevamo contro anche la Ternana e la Procura Generale del Coni. Ci siamo sentiti contro il mondo e questo credo che sia stato molto triste, ma lo sapevo e sono fiducioso. Il presidente Frattini ci ha chiesto di focalizzarci sui punti della nostra difesa. Non possiamo pensare di essere esclusi dal mondo del professionismo per una fideiussione. E’ triste vedere altre società avere ulteriore tempo per mettersi in regola dopo aver presentato una fideiussione Finworld non regolare. Le note interne delle Figc non possono essere discriminanti e avere una disparità di trattamento. Mi sarei aspettato lo stesso trattamento che hanno avuto due società di Serie B (Lecce e Palermo, ndr) e dieci di Serie C. L’ho detto e lo ripeto: l’Avellino non doveva arrivare in questa sede. Non sono preoccupato, ma felice per avere dato il massimo assieme ai miei colleghi. Non ci siamo mai tirati indietro, avendo forza e argomenti per ribattere. Inoltre il Collegio di Garanzia del Coni non può trascurare la sentenza del Rende, dell’anno passato”

Ore 11 – Federico Vecchio, avvocato della Procura Generale dello Sport, ha chiesto che il ricorso dell’Avellino venga respinto, confermando l’esclusione dal campionato. L’udienza è terminata in questo momento, con l’intervento del presidente Taccone. 

Ore 10.47 – All’esterno non si ferma il sostegno dei tifosi dell’Avellino. E’ arrivato anche un sostenitore biancoverde sulla sedia a rotelle, a confermare quanto è grande l’attaccamento alla maglia nei momenti di difficoltà, mentre le istituzioni latitano come al solito. Esposto uno striscione: “Salviamo l’Avellino”

Ore 10.40 – Sono arrivati in aula anche Castaldo e D’Angelo, che assisteranno all’udienza. 

Ore 10.35 – Mario Dell’Anno, ai microfoni di PrimaTivvù, attacca le istituzioni non presenti a Roma: “Voglio ringraziare il Sindaco Ciampi, che è qui con la fascia tricolore e tutti i politici che sono corsi al capezzale dell’Avellino”, ha dichiarato lo storico esponente del tifo avellinese con amara ironia. 

Ore 10.30 – Parola all’avvocato Chiacchio che ha puntato il dito contro la perentorietà dei termini. La Covisoc informò l’Avellino della non regolarità della fideiussione oltre le ore 21 del 12 luglio. Attacco anche alla Figc che ha dato il via libera a società che hanno presentato fideiussioni non idonee dando poi dieci giorni di tempo per regolarizzare l’iscrizione. Quindi c’è una disparità di trattamento con l’Avellino. Per l’avvocato Chiacchio l’esclusione dal campionato è una punizione troppo eccessiva, si punta ad avere al massimo un’ammenda. 

Ore 10.25 – Cresce il numero di tifosi biancoverdi presenti all’esterno del Coni. Sono almeno 400. Iannuzzi: “Se tutto dovesse andare bene non sarà un’iscrizione al campionato, ma una vera e propria promozione. Il calcio è importante per la nostra città”. 

Ore 10.20 – La difesa dell’Avellino è imperniata sulla riabilitazione dell’indice di solvibilità della prima fideiussione presentata, quella della Onix Asigurari. 

Ore 10.11 – E’ iniziata l’udienza. 

Ore 10 – Ad accompagnare l’avvocato Chiacchio, oltre ai professionisti dell’unità di crisi tra cui l’avvocato Gianpaolo Calò, ci sono il presidente Walter Taccone, l’amministratore delegato Roberto Di Gennaro, il direttore sportivo Vincenzo De Vito e il team manager Christian Vecchia. 

Ore 9.45 – E’ arrivato anche il legale difensore dell’Avellino, l’avvocato Eduardo Chiacchio: “E’ una delle prove più ardite mai provate, ma sono pronto ad affrontarla. D’Angelo e Castaldo saranno qui a Roma? Capiranno che esistono partite più difficili rispetto a quelle che affrontano sul rettangolo di gioco”. 

Ore 9.40 – Ancora poche ore e l’Avellino saprà cosa gli riserverà il futuro. Alle ore 10 avrà inizio l’udienza al Collegio di Garanzia del Coni riunitosi a sezioni unite e presieduto da Franco Frattini, arrivato un quarto d’ora fa in sede. Si dibatterà sull’iscrizione al campionato di Serie B bocciata prima dalla Covisoc (12 luglio) e poi dalla Figc (18 luglio). In arrivo da Avellino quasi 1000 tifosi biancoverdi. Anche D’Angelo e Castaldo faranno compagnia ai sostenitori irpini, come confermato da una foto postata sul profilo Instagram dall’attaccante. 

(premi F5 per ricaricare la pagina e seguire il live in tempo reale). 

Ultimi Articoli

Top News

Quirinale, Di Maio “Si bruciano nomi, Berlusconi si guardi da alleati”

27 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Dobbiamo dare il massimo in ottica presidente della Repubblica nei prossimi mesi. Il mio obiettivo è cercare di portare al Quirinale il miglior profilo possibile, al di là dei giochi di partito. Oggi invece vedo che si sta giocando a bruciare i nomi e ci stiamo giocando i migliori. Letta ha proposto […]

[…]

Top News

Atalanta corsara a Genova, Sampdoria battuta 3-1

27 Ottobre 2021 0
GENOVA (ITALPRESS) – Nel mercoledì della decima giornata di campionato l’Atalanta espugna Marassi e ritorna al successo dopo il pari interno con l’Udinese. Battuta la Sampdoria che passa in vantaggio con Caputo ma incassa subito la rimonta nerazzurra: l’autorete di Askildsen e il gol di Zapata lanciano i bergamaschi che nel finale trovano con Ilicic […]

[…]