Lite in Forza Italia tra Martusciello e Biancardi: “Vai a fare il benzinaio”

Stavolta è stato toccato il fondo. Cosa penseranno i simpatizzanti e i potenziali elettori di Forza Italia?

Che idea si faranno invece gli elettori di altri partiti e movimenti politici?

Possibile che in politica si possano utilizzare toni del genere e scendere a un così basso livello tra appartenenti alla stessa formazione politica?

E poi c’è chi parla di “valori”, tra i candidati irpini di Forza Italia in questa campagna elettorale davvero povera di concretezza.

Fino a quando la dialettica riguarda la competizione tra opposte posizioni politiche può anche starci ma in questo caso si tratta di due rappresentanti dello stesso partito: Fulvio Martusciello e Domenico Biancardi.

Stanno facendo il gioco degli avversari, producendo un clamoroso autogol per Forza Italia e per quanti rappresentano il partito alle prossime elezioni.

A Martusciello che aveva suggerito a Biancardi di “trovarsi un lavoro” (LEGGI QUI) il presidente della Provincia di Avellino aveva replicato chiedendo quando mai l’europarlamentare avesse lavorato (LEGGI PURE QUESTO).

Adesso siamo arrivati al punto che Martusciello augura a Biancardi di andare a fare il benzinaio, esattamente “nella pompa bianca al kilometro 58”.

Non è dato sapere in quale territorio, ma dovrebbe trattarsi della Statale 7 bis, magari nel comune di Avella.

In attesa di registrare le proteste della Faib (Federazione Autonoma Italiana Benzinai), vi proponiamo il comunicato ufficiale diramato dall’europarlamentare Fulvio Martusciello.

Ora aspettiamo una nuova replica di Biancardi che magari offrirà un pieno gratis al suo compagno di partito.

Il comunicato

“La scelta del presidente Biancardi di sostenere un candidato di centrosinistra è semplicemente vergognosa e irrispettosa nei confronti di tutti i cittadini che amministra” – ha dichiarato Fulvio Martusciello commissario di Forza Italia ad Avellino. “Biancardi si dimostra totalmente inadeguato alla carica di presidente.

Se queste dichiarazioni si uniscono alle voci che Biancardi sta pensando a una candidatura di un suo familiare a sindaco di Avella, comprendiamo lo spessore di un uomo che dovrà trovarsi un lavoro molto presto, magari nella pompa bianca al kilometro 58 che ha tanti clienti pubblici.

A Biancardi consiglio di leggere il mio curriculum su qualsiasi motore di ricerca: potrà leggere che sono avvocato e dipendente della Banca d’Italia. Vincitore di concorsi pubblici a 22 anni” – conclude Martusciello.

Ultimi Articoli

Attualità

Scuola: il Tar sospende l’ordinanza di De Luca

10 Gennaio 2022 0

Il Tar ha sospeso l’ordinanza con la quale la Regione Campania ha disposto la didattica a distanza fino al 29 gennaio in tutte le scuole dell’infanzia, elementari e medie del territorio per criticità legate alla […]

Attualità

Corriere dell’Irpini­a: in edicola l’Annuario 2021

7 Gennaio 2022 0

Domenica in edicola l’Annuario 2021 del Corriere dell’Irpini­a. Il racconto dei fatti che hanno segnato l’­anno con il commento di studiosi, giornalisti, scritt­ori, le interviste ai protagonisti del mondo della politica, della cul­tura, della società […]