Lioni-Grottaminarda: un altro passo in avanti

Cinque anni per completare l’arteria che collegherà due mari, il Tirreno e l’Adriacito. Al via i lavori del secondo lotto della Lioni-Grottaminarda, vale a dire la tratta tratta Sant’Angelo die Lombardi-Villamaina. Alla cerimonia il sottosegretario alle Infrastruttura Del Basso De Caro e il governatore De Luca. Un’opera che costerà complessimente 430 milioni di euro. All’appello ora ne mancano solo 70: li ha promessi il Governo. “Partono dei lavori fondamentali che servono ad avvicinarci al completamento di un’opera strategica che serve una popolazione di 50mila abitanti e finalmente presenterà opportunità di sviluppo incredibili“ – ha detto il presidente De Luca. “In termini di finanziamenti il più è fatto“ – ha sottolineato, invece, il sottosegretario De Caro.

Ultimi Articoli

Top News

Orlando “Salvini non vuole le riforme? Scherza col fuoco”

17 Maggio 2021 0
MILANO (ITALPRESS) – “Ci eravamo spiegati male, io avevo capito che questo governo serviva a fare le riforme”. Lo ha detto il ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Andrea Orlando, incontrando la stampa a Milano, riguardo all’affermazione del leader della Lega Matteo Salvini per il quale il governo Draghi non deve riformare giustizia e […]

[…]

Top News

Ad aprile l’inflazione accelera

17 Maggio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Ad aprile l’Istat stima che l’indice nazionale dei prezzi al consumo per l’intera collettività (NIC), al lordo dei tabacchi, registri un aumento dello 0,4% su base mensile e dell’1,1% su base annua (da +0,8% di marzo), confermando la stima preliminare. L’accelerazione su base annua dell’inflazione si deve essenzialmente ai prezzi dei Beni […]

[…]

Top News

Omofobia, Mattarella “La violenza spinge verso il fanatismo”

17 Maggio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “La Giornata internazionale contro l’omofobia, la transfobia e la bifobia è l’occasione per ribadire il rifiuto assoluto di ogni forma di discriminazione e di intolleranza e, dunque, per riaffermare la centralità del principio di uguaglianza sancito dalla nostra Costituzione e dalla Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea”. Lo afferma in una nota […]

[…]