L’Asl approva il “Piano Vaccini” ma senza i medici di famiglia tutto è a rischio

La prima vaccinata in provincia di Modena l'infermiera Alda Reggiani coordinatrice infermieristica della nascente Unità Operativa vaccinale Covid-19 nel "Vaccine Day" presso il Centro servizi Ausl di Baggiovara (Modena). Modena, 27 Dicembre 2020. ANSA /ELISABETTA BARACCHI

Finalmente anche l’Asl di Avellino attiva il piano vaccini anti-Covid.

Per realizzare il processo è indispensabile la collaborazione degli enti locali che si stanno già attivando per reperire e ristrutturare locali da adibire a centri vaccinali.

Il “Piano vaccini” può, però, essere realizzato solo con la condivisione dei medici di famiglia, che, pur essendo i veri pilastri del territorio, riferiscono di essere stati “poco coinvolti nelle strategie dei prevenzione del contagio”.

La delibera approvata dall’ASL di Avellino (n.219 del 17 febbraio) si rivolge proprio ai medici di base chiedendo loro la disponibilità volontaria e gratuita per l’attuazione del piano.

Sembra però che i medici, da troppo tempo dimenticati e trascurati, abbiano condizionato la loro disponibilità all’ottenimento di precise garanzie assicurative e di lavoro in sicurezza.

Senza dire – per il momento – dell’aspetto economico, altrettanto rilevante per l’organizzazione del servizio da fornire agli assistiti.

Ultimi Articoli

Top News

Formazione, Fondazione CRT apre il primo ‘cantierè per nuove leadership

20 Ottobre 2021 0
TORINO (ITALPRESS) – La Fondazione CRT apre il primo “cantiere” nazionale per la formazione gratuita di nuove leadership, con l’apporto scientifico, unico in Italia, della Scuola di Politica “Vivere nella Comunità” fondata da Pellegrino Capaldo, Sabino Cassese e Marcello Presicci.Questo pionieristico progetto si chiama “Talenti per la Comunità: costruire nuove leadership”, e offrirà a giovani […]

[…]

Top News

Maiolini “Una nuova Iri per rilanciare il settore bancario”

20 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Una banca che guarda a nuovi settori, dall’immobiliare alle rinnovabile, valorizzando il territorio e le sue tradizioni. L’amministratore delegato della Banca del Fucino, Francesco Maiolini, racconta storia e futuro dell’istituto, nel corso dell’intervista a Claudio Brachino per la rubrica “Primo Piano” dell’agenzia Italpress. “Quando abbiamo sposato l’operazione Fucino in realtà non abbiamo […]

[…]

Top News

Draghi “In Italia vaccinazione più spedita che nel resto d’Europa”

20 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Dopo un avvio stentato, la campagna di vaccinazione europea ha raggiunto risultati molto soddisfacenti. Nell’Unione europea, quasi quattro adulti su cinque hanno ricevuto almeno una dose di vaccino, per un totale di 307 milioni di persone. In Europa, abbiamo somministrato 130 dosi di vaccino per 100 abitanti, a fronte delle 121 negli […]

[…]

Top News

Ue, Gentiloni “Adattare il Patto di Stabilità agli investimenti”

20 Ottobre 2021 0
BRUXELLES (BELGIO) (ITALPRESS) – Il Patto di Stabilità “ha ottenuto risultati ambivalenti. Da un lato è stato uno strumento unico per coordinare le politiche di bilancio e tenere sotto controllo il deficit. Dall’altro vi sono questioni aperte, a cominciare dalla complessità delle regole e dalla loro tendenza pro-ciclica. Inoltre, dobbiamo capire come poterle adattare alle […]

[…]

Top News

Ue, Dombrovskis “Il Patto di Stabilità ha funzionato”

20 Ottobre 2021 0
BRUXELLES (BELGIO) (ITALPRESS) – “Il Patto di stabilità, in base alla nostra valutazione, ha funzionato bene, ha abbastanza flessibilità come la crisi ha dimostrato: siamo stati capaci di attivare la clausola di salvaguardia e di fornire uno stimolo fiscale molto considerevole all’economia ma ci sono alcuni elementi che vanno affrontati. Bisogna assicurare una riduzione del […]

[…]