La tragedia di Carmine: domani l’autopsia sul corpo del 35enne di Nusco

Domani il corpo di Carmine Bocchino sarà sottoposto all’esame autoptico per stabilire le cause della morte avvenuta venerdì a causa di un malore.

Il 35enne di Nusco aveva trascorso qualche minuto in un bar di Montemarano, alla frazione di Ponteromito. All’uscita dal locale, dopo aver sorseggiato un caffè e fumato una sigaretta, l’uomo si è accasciato al suolo ed è morto, colpito da un malore, probabilmente un arresto cardiocircolatorio.

È stato riferito che Carmine da qualche giorno lamentava un dolore alla spalla sinistra, curato con gli antidolorifici. Il problema persistente all’articolazione è stato addebitato a un infortunio sul lavoro. Il 35enne era un elettricista, specializzato nelle riparazioni di lavatrici.

Possibile che il problema fosse un avvisaglie del malore che lo ha colpito due giorni fa portandolo alla morte.

Ultimi Articoli