Importuna la ex e picchia i Carabinieri a Rione Mazzini: arrestato 45enne di Serino

I Carabinieri della Stazione di Avellino hanno tratto in arresto un 45enne di Serino, ritenuto responsabile dei reati di “Lesioni personali” e “Resistenza a Pubblico Ufficiale”.

È accaduto nella serata di ieri a Rione Mazzini. Una donna, alla vista della pattuglia dei Carabinieri, ha chiesto il loro aiuto: impaurita, dopo aver attirato l’attenzione dei militari, ha riferito loro di aver problemi con il suo ex compagno che, uscito di casa, continuava ad importunarla, rifiutandosi di scendere dalla sua autovettura parcheggiata nei pressi.

Immediatamente i Carabinieri intervengono per sincerarsi di quanto riferito. Alla loro vista l’uomo è sceso dall’auto: “Ma che volete? Questa è la mia donna, andate via, non è successo niente”.

Invitato dagli operanti a mantenere la calma, per tutta risposta si è scagliato fisicamente contro di loro.

È stato solo grazie all’alta professionalità dei militari – che comunque sono stati colpiti e feriti in modo lieve – e all’immediato intervento di un’ulteriore pattuglia della Sezione Radiomobile di Avellino fatta convergere sul posto, che l’azione non ha prodotto più gravi conseguenze. 

Con non poca fatica i Carabinieri hanno bloccato l’esagitato che, scongiurata dunque la possibilità di gesti inconsulti, viene condotto in Caserma.

Il 45enne è stato quindi tratto in arresto e condotto presso il proprio domicilio, su disposizione della Procura della Repubblica di Avellino.

Ultimi Articoli

Top News

Covid, Mattarella “Vaccinazione dovere morale e civico”

28 Luglio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “La pandemia non è ancora alle nostre spalle. Il virus è mutato e si sta rivelando ancora più contagioso. Più si prolunga il tempo della sua ampia circolazione più frequenti e pericolose possono essere le sue mutazioni. Soltanto grazie ai vaccini siamo in grado di contenerlo. Il vaccino non ci rende invulnerabili, […]

[…]