Furbetti del cartellino al Genio Civile di Avellino: avviso per 55 indagati, i nomi

Truffa aggravata con uso improprio del badge marcatempo: è l’ipotesi di reato a carico di 55 indagati che timbrato regolarmente il cartellino, accedendo al posto di lavoro presso il Genio Civile di Avellino, e poi si sarebbero allontanati senza autorizzazione.

I fatti risalgono al 2018 e le indagini sono state lunghe e complesse, con appostamenti e pedinamenti da parte del personale della Guardia di Finanza che all’epoca svolse le indagini, rilenando circa 1400 allontanamenti dal posto di lavoro solo nel mese di maggio 2018 con 400 indebite timbrature, come evidenziato attraverso un comunicato diffuso oggi dalla Procura della Repubblica di Avellino.

Avvisi di conclusione notificati ap seguenti dipendenti del Genio Civile:

  1. Amatetti Pierluigi,
  2. Amatucci Patrizia,
  3. Ambrosone Filomena,
  4. Anastasi Michele,
  5. Barchiesi Alfredo.
  6. Biancardi Giovanni,
  7. Brogna Ivana,
  8. Campanile Tonino,
  9. Cianciulli Francesco,
  10. Cirino Pietro,
  11. Conte Massimo,
  12. D’Argenio Mario,
  13. De Fazio Sergio,
  14. De Luca Elio Antonio Aldo,
  15. De Pascale Giuseppe,
  16. D’Onofrio Carmine,
  17. Fiordellisi Carolina,
  18. Gennarelli Alfonso,
  19. Giglio Francesco,
  20. Gizzo Michele,
  21. Guerriero Gilda,
  22. Guerriero Maria,
  23. Iannaccone Emilio,
  24. Iuliano Antonio Pasquale,
  25. La Rosa Michelangelo,
  26. Maffei Giancarlo,
  27. Mariano Emerico,
  28. Marino Carmela,
  29. Masi Toni,
  30. Melchionne Annamaria,
  31. Melillo Maria Rosaria,
  32. Miele Michelina,
  33. Moricola Adele,
  34. Musto Lucio,
  35. Noviello Maria,
  36. Oliviero Maichina,
  37. Pagliuca Flaminio,
  38. Paolucci Antonio,
  39. Pellegrino Silvestro,
  40. Penza Ivonne,
  41. Petracca Rita,
  42. Picone Antonio,
  43. Pirone Maria Eleonora,
  44. Ruocco Antonio,
  45. Rusolo Rosalia,
  46. Russo Felice,
  47. Scibelli Vincenzo,
  48. Sollazzo Angelo,
  49. Testa Maria,
  50. Testa Michele,
  51. Todesca Gaetano,
  52. Tomasetta Antonietta,
  53. Trasente Rita,
  54. Vassallo Caterina,
  55. Vinciguerra Ennio

Diverse altre posizioni sono state invece archiviate.

Gli indagati – di cui molti ancora regolarmente in servizio – nel termine di 20 giorni dalla notifica dell’avviso di conclusione indagini, potranno presentare memorie difensive ed essere sottoposti ad interrogatorio.

Ultimi Articoli

Attualità

Scuola: il Tar sospende l’ordinanza di De Luca

10 Gennaio 2022 0

Il Tar ha sospeso l’ordinanza con la quale la Regione Campania ha disposto la didattica a distanza fino al 29 gennaio in tutte le scuole dell’infanzia, elementari e medie del territorio per criticità legate alla […]

Attualità

Corriere dell’Irpini­a: in edicola l’Annuario 2021

7 Gennaio 2022 0

Domenica in edicola l’Annuario 2021 del Corriere dell’Irpini­a. Il racconto dei fatti che hanno segnato l’­anno con il commento di studiosi, giornalisti, scritt­ori, le interviste ai protagonisti del mondo della politica, della cul­tura, della società […]