Favori per esami universitari, test di ingresso e tasse: due arresti e 42 studenti indagati all’Unisa

Due dipendenti dell’Università di Salerno arrestati (uno è irpino), una quarantina di studenti indagati: le indagini condotte dalla Procura della Repubblica di Salerno potrebbero portare ulteriori sviluppi, con accertamenti tuttora in corso riguardanti anche alcuni giovani della provincia di Avellino iscritti all’Università degli Studi di Salerno (Unisa).

Secondo gli uomini della Guardia di Finanza, che hanno agito su delega della Procura salernitana, sarebbero stati commessi reati per favorire l’accesso dei candidati alla facoltà di Medicina oppure per superare esami., pure per evitare di pagare troppe tasse, facendo risultare redditi più bassi rispetto a quelli reali. In questo caso le indagini riguardano i genitori degli studenti attenzionati.

Le accuse formulate nei confronti degli indagati vanno dall’accesso abusivo al sistema informatico alla falsità materiale commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici e l’induzione indebita a dare utilità.

Indagini in corso

Tutto parte da una denuncia, presentata dalla direzione dello stesso Ateneo, che tramite l’Audit interno aveva rilevato irregolarità nella procedura di immatricolazione di due studenti iscritti alla Facoltà di Medicina, pur senza essersi classificati in posizione utile nella graduatoria unica nazionale di merito dei test d’ingresso.

In quell’occasione era subito emerso che l’iscrizione era stata effettuata materialmente da un dipendente dell’Università (Carmine Leo, di 65 anni, di Salerno) attraverso l’accesso abusivo al Sistema Informatico di Segreteria (cosiddetto ESSE 3).

I successivi approfondimenti investigativi hanno evidenziato inoltre che l’indagato era solito utilizzare le proprie credenziali per attestare falsamente esami universitari in realtà mai sostenuti dagli studenti beneficiari, in cambio di specifiche regalie (particolare curioso, anche fumetti da collezione).

Determinante si è rilevato il contributo del secondo indagato, sempre un dipendente amministrativo (Carmine Cioffi, di 53 anni, di Contrada) che indirizzava al collega quegli universitari che, essendo venuti a conoscenza del meccanismo di frode, chiedevano di essere “aiutati” in qualche modo.

Altra condotta di rilevanza penale posta in essere da Leo, sempre in pregiudizio all’Università, era quella di far risultare gli studenti in fasce di reddito di favore, senza tenere conto delle reali condizioni economiche delle famiglie, così da consentire un indebito risparmio nel pagamento delle tasse di iscrizione.

Complicità interne

Le indagini dei Finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria, diretti dal Colonello Eugenio Bua, hanno consentito di ricostruire 34 casi di carriere universitarie artefatte, molte delle quali culminate nel conseguimento del titolo di Laurea.

Fondamentalmente si è rilevata la collaborazione dell’Ateneo che, anche al fine di evitare ulteriori manipolazioni, ha subito sospeso Leo e, successivamente, su richiesta della Procura della Repubblica, ha pure congelato il sistema informatico, consentendo l’acquisizione di tutte le necessarie fonti di prova.

Oltre ai due dipendenti infedeli oggi arrestati, risultano indagati 42 tra studenti e familiari, presunti responsabili, in concorso, dei reati di accesso abusivo al sistema informatico e frode informatica, nei cui confronti sono tutt’ora in corso ulteriori approfondimenti investigativi.

Ultimi Articoli

Top News

Renzi “Ottimo confronto a Palazzo Chigi, è svolta”

19 Aprile 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Ottimo confronto a Palazzo Chigi con il Presidente Draghi, il Ministro Franco e la delegazione di Italia Viva. E’ davvero svolta su vaccini, Piano di rilancio, credibilità internazionale dell’Italia. Tutti insieme al lavoro per ripartire”. Lo scrive il leader Iv Matteo Renzi su twitter. “Con il presidente Draghi – afferma la capogruppo […]

[…]

Top News

Mahmood torna con il nuovo album “Ghettolimpo”

19 Aprile 2021 0
MILANO (ITALPRESS) – Mahmood annuncia “Ghettolimpo”, il suo nuovo album in uscita l’11 giugno, da oggi disponibile in preorder nei formati CD autografato e vinile autografato.Anticipato a febbraio dal singolo “Inuyasha” (disco d’oro), “Ghettolimpo” rappresenta un nuovo immaginario per l’artista che in breve tempo si è conquistato un posto fra i più importanti esponenti del […]

[…]

Top News

Recovery, Meloni “Chiesto a Draghi piano con dettagli risorse”

19 Aprile 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Io ho chiesto di aver un piano con le tavole per capire quante risorse sono state messe su ciascuna delle scelte strategiche che si fanno, che speriamo si possa vedere nelle prossime settimane. Le nostre proposte sono sempre molto puntuali, ci aspettiamo la stessa puntualità dal governo”. Lo ha detto la leader […]

[…]

Top News

Mattarella “Giornalismo contribuisca alla rinascita del Paese”

19 Aprile 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Desidero esprimere i miei auguri per il 19 aprile della Gazzetta di Parma. Questa data – quella della copia più antica della Gazzetta – risale al 1735. Un anno che precede di oltre un secolo l’unità d’Italia e che ci dà la percezione di quanti cambi d’epoca le successive redazioni della Gazzetta […]

[…]

Top News

Colapesce e Dimartino, “Musica leggerissima” è doppio platino

19 Aprile 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Musica leggerissima” conquista, primo tra i brani sanremesi, il Doppio Disco Di Platino. Per celebrare la certificazione, Colapesce e Dimartino pubblicano una straordinaria collaborazione internazionale con il producer e dj italo/francese Cerrone che ha realizzato una versione inedita del brano “Musica leggerissima”. Un remix tutto da ballare, prodotto da una vera e […]

[…]