Elezioni 2018, Forza Italia Campania: “Il partito riparta dall’asse del Mezzogiorno”

 Forza Italia, in Campania, ora preme per l’asse del Sud. Riunione a Napoli la scorsa sera tra i candidati del partito, eletti e non. Si fa l’analisi del voto. Il partito, a livello nazionale, ha retto l’onda d’urto dei risultati grazie alle regioni del Sud. Ed è dall’asse del Mezzogiorno, secondo quanto emerso dalla riunione a porte chiuse, che si deve ripartire.

Secondo le indiscrezioni riportate dall’Ansa ora Forza Italia Campania chiede di poter contare e far sentire la propria voce. Punto da cui partire la legge elettorale. E ancora la lotta alla povertà, alle disuguaglianza e alla disparità di diritti che ora si chiede vengano posti al centro dell’agenda politica del partito.

Alla riunione il senatore Domenico De Siano, Mara Carfagna, Antonio Pentangelo, Armando Cesaro e Paolo Russo. Gli unici assenti sono stati Cosimo Sibilia, a Roma per un impegno del Coni, Flora Beneduce, anche lei nella Capitale, Severino Nappi, a causa della febbre

Ultimi Articoli

Top News

Conte alla Camera “Adesso si volta pagina”

18 Gennaio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “C’era bisogno adesso di una crisi? No, e abbiamo fatto il possibile per evitarla. Ha provocato una ferita nella maggioranza e profondo sgomento nel Paese. Ora non si può tornare indietro, non si può recuperare la fiducia, adesso si volta pagina, serve un Governo coeso”. Lo ha detto il premier, Giuseppe Conte, […]

[…]

Top News

Artom “In Italia manca una visione per l’impresa privata”

18 Gennaio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Bisogna iniziare a dare una visione per l’impresa privata del Paese, a mio parere questo è quello che manca”. Lo ha detto Arturo Artom, consulente economico ed esperto in tecnologie, intervistato da Claudio Brachino per la rubrica “Primo Piano” dell’Agenzia di stampa Italpress.“Siamo il paese – ha spiegato – delle 4-4,5 milioni […]

[…]

Top News

Governo, Di Maio “La maggioranza? Quando servirà l’avremo”

18 Gennaio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Noi siamo fiduciosi per martedì, ma al momento attuale è una crisi aperta, aperta da Renzi in modo irresponsabile. Conte in Aula parlerà e lì ci sarà una distinzione tra costruttori e distruttori. Trovo folle pensare ad elezioni nel mezzo di una pandemia, ma voglio chiarire subito che tra governi stiracchiati, governicchi […]

[…]