E davanti alla Provincia spuntò la garitta: cosa ne pensa la Sovrintendenza?

La segnalazione arriva da decine di cittadini che si domandano chi abbia avuto la brillante idea di installare una porta dal colore così vivace dinanzi al palazzo della Provincia.

Un impatto visivo particolare, un vero e proprio pugno nell’occhio di cui invece si fa vanto il presidente della Provincia, Domenico Biancardi, asserendo di avere ricevuto tantissimi complimenti per quell’opera.

Sui social i commenti, però, sono unanimemente contrari. Pure sforzandoci nella ricerca, non siamo stati capaci di registrare interventi positivi da parte dei cittadini.

Giovanni Bove, avvocato sempre attento alle problematiche della città e della politica ha pubblicato un post che sintetizza il pensiero della gram parte della cittadinanza:

E dopo quell’obbrobrio sovradimensionato a Torrette, ecco un’altra trovata pacchiana targata Biancardi, questa volta in Piazza Libertà. Mi chiedo se di fronte a questo scempio, che sa molto di cafone disprezzo della nostra storia, la Soprintendenza sia stata contattata ed abbia dato il suo assenso. Possibile che nessun consigliere, nemmeno di opposizione, abbia qualcosa da dire? E questa roba sarebbe un modo di investire in cultura. Fate pena

Come non condividere una segnalazione del genere?

La struttura è stata realizzata dinanzi all’ingresso dell’infopoint, probabilmente con l’intenzione di richiamare l’attenzione dei tantissimi turisti che giungono ad Avellino ed hanno necessità di chiedere informazioni turistiche (a proposito: ma funziona, poi, l’infopoint???) ai funzionari della Provincia.

Qualcuno dovrebbe spiegare, comunque, la funzione di quella garitta solitamente utilizzata dinanzi alle caserme dei militari. Che c’azzecca dinanzi al palazzo della Provincia in pieno centro di Avellino? Qualcuno ci faccia sapere, saremo felici di capire il senso di tale opera.

Peraltro la facciata del palazzo dove ha sede la Provincia è sottoposta a vincoli dettati dalla Sovrintendenza ai beni culturali e ambientali che, solitamente molto attenta e pronta a intervenire anche per situazioni di minore impatto, è chiamata ad esprimersi in merito all’installazione di un manufatto del genere dinanzi a un palazzo di indubbio interesse storico e architettonico.

La presente segnalazione pubblica è degna di una risposta da parte della Sovrintendenza? Attendiamo…

Ultimi Articoli

Top News

Dl bollette, Cingolani “Aumenti per 9 mld, compenseremo con 3,5 mld”

23 Settembre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Un anno fa il gas per produrre un Megawattora costava 40 euro, oggi invece 150. Questo non è solo un problema dell’Italia, perchè c’è più richiesta e si sono spostati i flussi. Ci sarà una richiesta enorme di gas. C’è un movimento energetico globale che dobbiamo controllare”. Così il ministro della Transizione […]

[…]