E’ Avellino “amarcord”: c’è pure un Pepe. Scalpitano i biancoverdi del 2008-2009

albalonga-avellino 0-1 De Vena e Ciotola entusiasmo gol Avellin

Anche l’Avellino ha il suo “Ten Years Challenge”.

Trovate le somiglianze.

Stagione 2008/2009  – Stagione 2018/2019. A volte ritornano, pensavi avessero smesso e invece sono qui. Accolti quasi con tenerezza.

Vediamo se corrono come allora, se ce la fanno ancora. Ma sì che ce la fanno, al ralenty, eppur si muovono.

Metti che ci provano in rovesciata? Può saltare il femore.

CIOTOLA

In principio fu Ciotola, 35 anni il prossimo marzo, a guidare la schiera di chi fece parte dell’U.S. Avellino stagione 2008-2009, dieci anni fa per intenderci.

Un conto è averne 25, altro è 35 anni, su questo nessuno può obiettare.

Un discorso è giocare godendo della freschezza dei 25, altro è portarsi dietro gli acciacchi di un 35enne.

E infatti, Ciotola, 4 gol in 17 gare, fa spesso e volentieri spola tra campo e lettino dei massaggi in infermeria.

SFORZINI

Poi fu la volta di Nando Sforzini, arrivato a settembre come il Salvatore della patria, il bomber pronto a garantire gol a raffica e punti al nuovo Avellino che sembra più impegnato a compiere una “missione amarcord”.

Anch’gli, 34 anni compiuti, tra acciacchi e panchine, con sofferenza ha comunque messo a segno 8 gol.

Provate a immaginare se si trovasse al meglio della forma. Farebbe sfaceli, ma purtroppo ha 10 anni in più rispetto al 2009. Gli anni passano per tutti, anche per i calciatori.

PEPE

L’Avellino chiama, bisogna correre.

Altrimenti chi ma si sarebbe più ricordato?

Ora è la volta di Vincenzo Pepe. Quello ex Juventus? No, ti confondi con Simone, si ritirò due anni fa.

Questo è Vincenzo.

E come fai non ricordare le sue gesta?

Un ragazzino rispetto ai suoi ex compagni di quell’Avellino 2008-2009, va per i 32 anni, una carriera in discesa, tanta Lega Pro e Serie D, fino al Potenza, e oggi l’approdo in biancoverde.

CAVALLI DI RITORNO

E’ una coincidenza, non ci sarà stata volontà nel mettere insieme gli stessi calciatori di quell’annata.

Però è curioso come il direttore sportivo sia capace di pescare gente datata, riesumata dagli almanacchi, e finita nuovamente ad Avellino: ritroviamoci lì, appassionatamente, in un simpatico amarcord.

Se tocchi le corde del cuore, i tifosi sapranno coccolarti.

Se riesci a fare 3 partite di fila, sapranno anche apprezzarti.

I famigerati “cavalli di ritorno” che non piacevano a Sibilia e che hanno fatto spesso storcere il muso ai tifosi biancoverdi.

AMARCORD

Eccoli nella scuderia del Calcio Avellino SSD. Sono ben tre, ma potrebbero trovare altra compagnia.

Infatti, ci sono ancora i vari Babù, Venitucci e Dettori che sperano di tornare ad Avellino, magari di chiudere qui la carriera.

Se non oggi, magari la prossima stagione. Perché svernare, da queste parti, è davvero un bel piacere.

Ultimi Articoli

Top News

Il posticipo va al Venezia, Aramu stende la Fiorentina

18 Ottobre 2021 0
VENEZIA (ITALPRESS) – Sono 3 punti pesanti in chiave salvezza quelli conquistati dal Venezia, che nel posticipo dell’ottava giornata supera per 1-0 la Fiorentina uscendo momentaneamente dalla zona retrocessione. Dopo un avvio tutt’altro che emozionante è la Viola a creare la prima occasione da rete al 21′ quando Bonaventura ci prova dal limite dell’area ma […]

[…]

Top News

Al Vinitaly qualità e tutela sono le parole d’ordine

18 Ottobre 2021 0
VERONA (ITALPRESS) – Seconda giornata di Vinitaly nella sua Special Edition, con un occhio ai mercati internazionali ma anche a quello interno, oggi sorprendente. In questo settore si assiste a una rivoluzione rosa: le donne sono produttrici e manager nel settore vinicolo, ma soprattutto nel 2021 le wine lovers hanno superato gli uomini passando, secondo […]

[…]

Calcio Avellino

Avellino, tutti in bilico e rischio ‘rivoluzione’

18 Ottobre 2021 0

di Dino Manganiello La famiglia D’Agostino ha capito che il capitombolo è una eventualità che non si può non considerare. Ed allora ha cominciato a guardarsi intorno: sondaggi per non farsi trovare impreparati in caso […]

Top News

Ballottaggi, Meloni “Centrodestra sconfitto, ma non è una debacle”

18 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Credo che si debba riconoscere che il centrodestra esce sconfitto, credo che ne siamo tutti consapevoli. Il centrodestra conferma Trieste ma non strappa le altre 5 grandi città”. Lo ha detto la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, in conferenza stampa. “Credo che però a parlare di debacle un pò ce ne […]

[…]

Attualità

Incendio Montefredane: i primi dati Arpac

18 Ottobre 2021 0

Proseguono le verifiche dell’Agenzia ambientale della Campania in seguito all’incendio divampato nella notte tra sabato 16 e domenica 17 ottobre in un deposito di autoarticolati dell’azienda di trasporti Ba.Co. Trans srl situato nella frazione di […]