De Luca: “Fasce e colori, che idiozie. No agli ospedali da campo. In Campania contagio in leggero calo”

All’indiscrezione dell’istituzione della zona rossa per la Campania, il Governatore Vincenzo De Luca ha risposto con una nuova diretta fiume su Facebook, durante la quale se l’è presa con il Governo annunciando nuove misure restrittive per la sua regione.

“E’ stata una settimana di grande confusione. I dati dicono che il contagio è sceso leggermente: 3.900 nuovi casi con una percentuale di positivi del 16,5%. Si scende leggermente, confermandoci la regione con il tasso di mortalità più basso in Italia. Per le terapie intensive abbiamo 190 ricoverati su 650 posti. Abbiamo 500 posti letto disponibili per pazienti Covid e stiamo completando il lavoro informatico per i risultati dei tamponi: già il 70%, entro 24 ore, riceve sul proprio cellulare l’esito del tampone”, ha dichiarato De Luca.

Poi lo scontro frontale con il Governo: Noi volevamo chiudere tutto per un mese da ottobre, per avere un freno del contagio ed arrivare a Natale con più tranquillità. Il Governo ha optato per interventi sminuzzati con risposta proporzionali. Una scelta secondo me sbagliata e grazie alle scelte del Governo abbiamo perso due mesi. Hanno ritenuto di dover tenere aperte le scuole, salvo chiuderle adesso. Ho chiesto l’intervento dell’esercito per il controllo delle ordinanze. E’ inimmaginabile contrastare il Covid senza impegnare decine di migliaia di uomini, ma tutto questo non è stato fatto. Prima hanno banalizzato il problema, oggi sono rigoristi”.

Poi l’elenco delle disposizioni e delle limitazioni effettuate dalla Primavera ad oggi: “A maggio ho vietato gli alcolici dopo le 22 di sera, ma il comune di Napoli ha emesso un’ordinanza per la vendita di alcolici fino alle 3 di notte. Meno male che è stata bloccata. Il 12 agosto abbiamo reso obbligatorio il tampone per chi veniva dall’estero. A settembre abbiamo reso obbligatorio l’uso della mascherina anche all’esterno. Il 24 settembre abbiamo riaperto l’anno scolastico dopo un lavoro di screening del personale scolastico del 92%. Abbiamo cominciato le vaccinazioni il primo di ottobre. Il 4 ottobre ho parlato con il Ministro dell’Interno per chiedere il rafforzamento delle Forze di Polizia.

Il 15 ottobre abbiamo ordinato la chiusura delle scuole ricevendo offese dal nostro Governo, ma lo abbiamo fatto perché c’era stato un aumento nove volte in più nella fascia d’età 0-18 anni. Il 22 ottobre abbiamo emesso un’ordinanza di rigore decidendo il divieto di spostamento tra provincia e provincia e la chiusura delle attività entro le 23 con annesso coprifuoco. La sera stessa a Napoli c’è stata la guerriglia. Poi abbiamo ordinato il divieto delle feste, da sempre abbiamo seguito la linea del rigore”

Sui numeri della Campania: Da lunedì scorso è cominciata la campagna di sciacallaggio sui dati della Campania, qualcuno dice non essere veritieri. A me la storia dei colori delle regioni sembra una grande idiozia. Sono arrivati gli ispettori per verificare le situazioni negli ospedali, non per controllare i dati. Ed è falso che ci sia un’indagine della Procura della Repubblica sui dati. E un’altra idiozia è quella dell’ospedale da campo. Noi non abbiamo un problema di ospedali, ma di personale medico”.

Quindi l’appello ai campani e l’annuncio: “Manteniamo la calma, l’orgoglio e la dignità. L’antimeridionalismo esplode ad ogni emergenza ed in tante forme diverse. Continueremo a lavorare senza farci distrarre. La Protezione Civile selezionerà anestesisti in tutta Italia, tramite un mando, per inviarli in Campania”.

Ultimi Articoli

Top News

Coronavirus, prosegue il confronto Governo-Regioni sui parametri

19 Novembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – “Una riunione proficua”. Così il vicepresidente della Conferenza delle Regioni, Giovanni Toti (presidente della Liguria) ha commentato l’esito del confronto odierno con i ministri della Salute Roberto Speranza e degli Affari Regionali Francesco Boccia. Prosegue infatti il dialogo Governo-Regioni sulla verifica dei parametri che sono alla base della classificazione per fasce delle […]

[…]

Top News

Il futuro dell’auto elettrica passa dalle colonnine ad alta potenza

19 Novembre 2020 0
MILANO (ITALPRESS) – “Volkswagen ha annunciato che entro il 2050 vuole arrivare a essere carbon neutral, quindi a bilancio zero nella produzione di CO2. Questo vuol dire, che dal 2040 non venderemo più vetture con motore a combustione interna. Per arrivarci, dobbiamo prepararci, e ci sono molte cose da fare dal punto di vista industriale […]

[…]

Top News

Cariplo e Intesa sostengono il Terzo Settore in difficoltà

19 Novembre 2020 0
MILANO (ITALPRESS) – Nel corso dell’evento “Non Profit e accesso al credito”, è stata presentata l’iniziativa “Sostegno al Terzo Settore”. Un’operazione finanziaria molto innovativa, promossa da Fondazione Cariplo, Intesa Sanpaolo, CSVnet Lombardia, Fondazione ONC, Cooperfidi Italia, Fondazione Peppino Vismara e Fondazione Social Venture Giordano Dell’Amore, che permette l’erogazione di €30MLN di finanziamenti agevolati, sulla base […]

[…]

Top News

Federmanager, sostenibilità strategica per la competitività del Paese

19 Novembre 2020 0
MILANO (ITALPRESS) – Per 2 manager su 3 la certificazione della sostenibilità è la chiave ai fini reputazionali, per essere competitivi, con un conseguente aumento dei profitti e una maggiore attrattività nei confronti della clientela e per l’eccesso ai finanziamenti. Uno su due ritiene che sia una sfida di sistema da vincere tutti insieme, mentre […]

[…]

Top News

Elena Sofia Ricci è Montalcini “Spero sia esempio per ragazzi”

19 Novembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – Una donna protesa verso i giovani e, insieme, una donna divertente e appassionata del suo lavoro. Questa è, per Elena Sofia Ricci, Rita Levi Montalcini, la scienziata – premio Nobel nel 1986 – cui dà il volto nel film a lei dedicato, in onda su Raiuno giovedì 26 novembre in prima serata. […]

[…]