Covid-19 a Monteforte Irpino, il sindaco scrive ai cittadini: “Situazione molto grave”

Il sindaco di Monteforte Irpino, contagiato dal Covid-19 insieme a diversi familiari, ha scritto un accorato appello ai suoi concittadini.

Gentili concittadini,

la situazione che stiamo affrontando è molto seria: io sono in casa da diversi giorni, ho accusato una sintomatologia varia ma tengo duro. Sono un uomo tenace, abituato ad affrontare le sfide della vita.

In questi anni mi sono abituato anche ad affrontare gli eventi complicati della vita da Sindaco: ultima, in ordine di tempo, è stata la terrificante alluvione che ha colpito il nostro paese.

Con ancora più enfasi, con ancora più amarezza, sono costretto a fare la conta dei positivi delle ultime settimane a Monteforte Irpino: quest’oggi ne segnaliamo altri 4, ma entro la serata attendo la nuova Comunicazione dell’Azienda Sanitaria Locale che mi trasmetterà il numero complessivo dei contagiati della giornata.

A questo punto, capirete, la situazione è molto seria. Molto problematica. Sono 36 i soggetti attualmente positivi, e tra questi rientrano, oltre al sottoscritto, i miei figli e mio genero.

Sono preoccupato per il crescente numero dei contagi perché il bollettino quotidiano lascia intendere che la situazione non migliorerà a stretto giro.

A meno che non si faccia tutto, e sottolineo tutto, il possibile per contenere al massimo la diffusione.

Le raccomandazioni le conoscete tutti: mascherina, distanziamento, sanificazione continua.

Ma da adesso non basta più.

Da adesso dobbiamo ridurre le uscite di casa, così come avveniva durante il lockdown.

3

Limitiamoci a uscire solo quando è necessario. Ricordiamoci che, per il bene di tutti, è preferibile lasciare la propria abitazione solo per motivazioni lavorative o per l’approvvigionamento di beni di prima necessità.

Più volte, quest’anno, ci è stato chiesto di sacrificarci per il bene comune: ce lo ha chiesto il Governo, attraverso i vari DPCM; ce lo ha chiesto il governatore della Regione Campania; oggi lo chiedo io a tutti voi.Sto provando in prima persona il dolore e la sofferenza inferte da questo virus vigliacco e infimo, e posso assicurarvi che per il modus insidioso e viscido con cui si insinua nei nostri organismi, si tratti di uno dei nemici più difficili da affrontare.

Non lo vedi, non lo senti, eppure ti colpisce. Alle spalle, con codardia e viltà.

Per questa ragione, dobbiamo metterlo alla porta ricordandoci di varcare la soglia di casa nostra solo quando ne abbiamo un bisogno reale.

Sacrifichiamoci tutti. Sacrifichiamoci insieme. Per poter tornare a essere uomini liberi. Come quando eravamo felici, ma non lo sapevamo.

Il vostro Sindaco Costantino Giordano

Ultimi Articoli

Top News

Coronavirus, 18.627 nuovi casi e 361 decessi nelle ultime 24 ore

10 Gennaio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Sono 18.627 i nuovi casi di Coronavirus in Italia nelle ultime ore, a fronte di 139.758 tamponi effettuati, su un totale di 27.891.393 da inizio emergenza. E’ quanto si legge nel bollettino del Ministero della Salute – Istituto Superiore di Sanità. Nelle ultime 24 ore sono stati 361 i decessi per un […]

[…]

Top News

Napoli in extremis con Udinese, vincono Lazio e Verona

10 Gennaio 2021 0
PALERMO (ITALPRESS) – Dopo la sconfitta contro lo Spezia di mercoledì scorso il Napoli torna al successo e lo fa per 2-1 alla “Dacia Arena” contro l’Udinese di Gotti. Il rigore trasformato da Insigne al 15′ spiana la strada alla squadra di Gattuso, ma uno sfortunato retropassaggio di Rrahmani regala la più ghiotta delle occasioni […]

[…]

Top News

Roma con il cuore e solita Inter, all’Olimpico finisce 2-2

10 Gennaio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – I soliti blackout ma anche il cuore della Roma. E la solita Inter arrembante nei secondi tempi. All’Olimpico termina 2-2 tra le squadre di Fonseca e Conte che si spartiscono un punto prima degli incroci con Juventus e Lazio. Le prime chance da gol sono dei nerazzurri: al 13′ Lukaku svetta in […]

[…]