Coronavirus, sospiro di sollievo per parrucchieri ed estetisti: ecco quando potrebbero riaprire

Sospiro di sollievo per estetisti e parrucchieri, alle prese con la crisi economica generata dalla chiusura delle loro attività a causa del Coronavirus.

Il premier Giuseppe Conte aveva fissato la ripresa per il primo giugno, ma nel pomeriggio, il Ministro degli Affari Regionali e delle Autonomie, Francesco Boccia ha rivelato – nel corso della trasmissione L’Aria che tira su La7 – che entro il 18 maggio anche parrucchieri ed estetisti potrebbero riprendere a lavorare.

“Tra il 14 e il 15 maggio riceveremo le linee guide su queste attività, in base ai dati in nostro possesso si potrebbe anticipare la data di riapertura ad oggi fissata per il primo giugno”, ha detto Boccia.

Ultimi Articoli

Top News

Superlega dimezzata, lasciano i club inglesi

21 Aprile 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – I club fondatori della Superlega, annunciata domenica sera, si sono già dimezzati dopo le forti pressioni del mondo dello sport e della politica. A meno di 48 ore dall’annuncio del rivoluzionario torneo, cinque club inglesi su sei (manca solo il Chelsea che lo dovrebbe ufficializzare a breve) hanno lasciato la neonata Superlega. […]

[…]

Top News

Superlega in bilico, club inglesi e spagnoli in dubbio

20 Aprile 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Le forti pressioni del mondo dello sport e della politica fanno già vacillare la Superlega. A meno di 48 ore dall’annuncio del nuovo progetto che potrebbe rivoluzionare il calcio europeo, alcuni dei 12 club fondatori avrebbero manifestato i primi dubbi. In particolare quattro società inglesi potrebbero rispondere con un clamoroso dietrofront alle […]

[…]

Top News

Coronavirus, 12.074 nuovi casi e 390 decessi in 24 ore

20 Aprile 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Crescono i contagi in Italia nelle ultime 24 ore. Secondo il bollettino del Ministero della Salute i nuovi positivi sono 12.074, in netta crescita rispetto gli 8.864 di ieri, e questo a fronte di un notevole incremento dei tamponi processati, 294.045, determinando un tasso di positività che scende al 4,1%. A crescere […]

[…]