Coronavirus, ingegnere avellinese muore a Livorno: aveva 54 anni

Il Coronavirus ha mietuto un’altra vittima irpina, anche se residente fuori provincia.

Si tratta dell’ingegnere Michele Sarno, avellinese di nascita, lavorava a Livorno da alcuni anni: aveva 54 anni.

A dare l’annuncio, attraverso i social, è stata la moglie Aparecida Rocha, giornalista brasiliana, annunciando il decesso nella serata di ieri, per il Covid-19. Un messaggio rivolto soprattutto a chi non ha ancora preso coscienza della gravità del momento e della pericolosità del virus.

“È con molto dolore nel cuore che vengo a informarti che mio marito, l’ingegnere italiano Michele Sarno, 54 anni, è morto di coronavirus stasera. Per coloro che pensano che questo virus non sia letale che la sua morte possa servire da esempio”, si legge nel messaggio, riportato anche dal sito brasiliano Tribuna Online.

Come per tutte le vittime del Covid-19, non ci sarà funerale. Il corpo dell’ingegnere avellinese verrà cremato.

Ultimi Articoli