Coronavirus, Governo: “Calcio a porte chiuse per 30 giorni”

Mancava soltanto l’ufficialità, arrivata intorno alle ore 20 di questa sera. Il calcio, così come le altre discipline sportive e gli eventi in generale, avranno regolarmente luogo, ma senza la presenza del pubblico.

È questa la decisione assunta dal Governo per contrastare il rischio contagio da Coronavirus. Da domani, per i prossimi 30 giorni, le partite si giocheranno a porte chiuse.

Quindi, Avellino-Ternana, in programma domenica alle 17.30, al Partenio-Lombardi, si disputerà regolarmente, ma senza pubblico.

Di seguito, il testo del decreto emesso dal Governo.

“Sono sospesi gli eventi e le competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato; resta comunque consentito, nei comuni diversi da quelli di cui all’allegato 1 al decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 1° marzo 2020, e successive modificazioni, lo svolgimento dei predetti eventi e competizioni, nonché delle sedute di allenamento degli atleti agonisti, all’interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse, ovvero all’aperto senza la presenza di pubblico; in tutti tali casi, le associazioni e le società sportive, a mezzo del proprio personale medico, sono tenute ad effettuare i controlli idonei a contenere il rischio di diffusione del virus COVID-19 tra gli atleti, i tecnici, i dirigenti e tutti gli accompagnatori che vi partecipano. Lo sport di base e le attività motorie in genere, svolte all’aperto ovvero all’interno di palestre, piscine e centri sportivi di ogni tipo, sono ammessi esclusivamente a condizione che sia possibile consentire il rispetto della raccomandazione di cui all’allegato 1, lettera d). All’art 4, comma 1, si può leggere: “Le disposizioni del presente decreto producono il loro effetto dalla data di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana e sono efficaci, salve diverse previsioni contenute nelle singole misure, fino al 3 aprile 2020”.

Ultimi Articoli

Top News

Mario Rosario Morelli nuovo presidente della Corte Costituzionale

16 Settembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – Mario Rosario Morelli è il nuovo presidente della Corte Costituzionale. Succede a Marta Cartabia, prima donna a ricoprire questo incarico. Lo ha eletto il plenum della Corte con nove voti a favore; cinque sono andati a Giancarlo Coraggio e uno a Giuliano Amato. Giudice costituzionale dal 2011, resterà in carica per soli […]

[…]

Top News

Pioli “Poco tempo, ma il Milan è pronto per l’Europa League”

16 Settembre 2020 0
CARNAGO (ITALPRESS) – “C’è emozione per la nuova stagione. Dobbiamo concretizzare un percorso iniziato l’anno scorso. I preliminari sono l’inizio, ma noi vogliamo arrivare ai gironi”. Stefano Pioli è pronto a ricominciare come aveva finito lo scorso campionato. Il Milan vuole replicare la grande seconda parte di stagione, quella del post-lockdown, in Europa League. Un […]

[…]

Top News

La caffeina stimola la creatività, lo conferma uno studio

16 Settembre 2020 0
MILANO (ITALPRESS) – Terminate le ferie, per gli italiani è iniziato il back to work, che per molti significa proseguire il lavoro da casa. Continua infatti l’incertezza su come evolverà la vita, in particolare quella lavorativa: termoscanner e gel all’ingresso, postazioni agili, home working… sono cambiati gli spazi e i tempi che segnavano il ritmo […]

[…]

Top News

Coronavirus, a preoccupare di più gli italiani lavoro e disoccupazione

16 Settembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – Gli italiani hanno ben compreso che il quadro economico e sociale del nostro Paese è oggettivamente complicato e allo stesso tempo nebuloso, tuttavia le loro speranze vanno in un’unica direzione: il ritorno a una – per quanto anomala – stabilità. Il 65%, pur riconoscendone lo sforzo e l’impegno, ritiene insufficienti le misure […]

[…]

Top News

Visco “Più che una banca pubblica serve una P.A. efficiente”

16 Settembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – “Più che del supporto di una grande banca pubblica l’economia italiana beneficerebbe innanzitutto di una pubblica amministrazione efficiente, di infrastrutture adeguate, di investimenti in innovazione e conoscenza”. Lo ha detto Ignazio Visco, Governatore della Banca d’Italia, intervenendo al comitato esecutivo dell’Abi. “Gli investimenti in tecnologia rivestono un ruolo primario. Grazie a essi […]

[…]