Coronavirus, Festa: “Soluzione Campo Coni funziona, presto un secondo centro vaccinale”

In una video-diretta su Facebook, il Sindaco di Avellino, Gianluca Festa è tornato sulla campagna vaccinale, annunciando di voler “predisporre un secondo centro vaccinale”, dopo l’annuncio del Ministro della Salute, Roberto Speranza, di voler vaccinare tutti gli italiani, contro il Covid-19, entro questa estate.

“La soluzione del Campo Coni sta funzionando alla grande – ha dichiarato Festa – ma con più vaccini e altro personale potremmo allestire un secondo centro vaccinale, magari presso la scuola di San Tommaso. Una zona che comprenderebbe pure Quattrograne e Rione Mazzini”.

L’obiettivo del Sindaco è di “raggiungere 10mila persone”. Nei prossimi giorni Festa potrebbe incontrare il presidente della Provincia, Biancardi per mettere a disposizione dell’Asl alcune strutture sportive di proprietà della Provincia, in modo tale da poter inoculare almeno mille vaccini al giorno”.

Ultimi Articoli

Top News

Industria, a giugno prosegue la crescita dei prezzi alla produzione

29 Luglio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – A giugno, secondo i dati Istat, prosegue la forte crescita dei prezzi alla produzione dell’industria, diffusa a quasi tutti i settori e più sostenuta sul mercato interno.Su base annua, i prezzi si confermano in accelerazione (+9,1%, da +8,1% di maggio), spinti soprattutto dai marcati incrementi di energia e beni intermedi. Coke e […]

[…]

Top News

A Venezia “Senza fine” su Ornella Vanoni di Elisa Fuksas

29 Luglio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Tenderstories, Wildside e Indiana Productions, saranno i produttori del film “Senza Fine” dedicato alla figura artistica di Ornella Vanoni, nato da un soggetto scritto da Elisa Fuksas e Monica Rametta e diretto dalla stessa Elisa Fuksas.Il film sarà ambientato in una località termale fuori dal tempo, un hotel anni ’40 in cui […]

[…]

Top News

Lavoro, in calo dipendenti in attesa del rinnovo contrattuale

29 Luglio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – La ripresa dell’attività contrattuale prosegue anche nel secondo trimestre del 2021 e determina un’ulteriore diminuzione della quota dei dipendenti con il contratto scaduto. A seguito dei quattro accordi ratificati, a fine giugno la quota dei dipendenti del settore privato con contratto scaduto scende al 46,5%, mentre tutti i dipendenti della pubblica amministrazione […]

[…]