Casarini: «Primo tempo non esemplare ma non meritavamo la sconfitta»

Casarini: «Primo tempo non esemplare ma non meritavamo la sconfitta»

Basta un gol di Gladestony al Giugliano per espugnare il Partenio e conquistare tre punti fondamentali per la classifica. Dopo Mister Rastelli è toccato a Federico Casarini provare a spiegare l’ennesima battuta d’arresto dei biancoverdi.

DI SEGUITO LE DICHIARAZIONI DI FEDERICO CASARINI

LA PARTITA – «Non è stata una partita esemplare ma possiamo anche dire che la sconfitta è immeritata per la mole di gioco che abbiamo creato. Il loro gol arriva da una nostra disattenzione, che può succedere, ma non siamo stati in grado di riacciuffare il risultato. Bisogna continuare a lavorare, non ci sono altre soluzioni. Basta seguire il mister per ritrovare la continuità che stavamo inseguendo nelle ultime quattro giornate».

L’APPROCCIO ALLE PARTITE DIFFICILE – «Il primo tempo non è stato esemplare. Bisogna lavorare su questo punto di vista come sotto altri aspetti. La nostra stagione deve essere basata su risultati diversi da questo perché vogliamo fare un altro tipo di campionato».

L’ASSENZA DEI TIFOSI – «I tifosi ci avrebbero dato una grossa mano. Il tifoso è la base ad Avellino. Prendiamo atto della decisione ma in campo andiamo comunque noi».

LA PARTITA DI MERCOLEDÌ CONTRO IL CATANZARO – «Siamo abituati alle battaglie. Quella di mercoledì sarà una bella sfida».

SPOT