Carcere di Avellino, detenuti prendono in ostaggio agenti

Carcere di Avellino

Sembra davvero non esservi pace per le carceri della Campania. La denuncia è del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria SAPPE, per voce del segretario generale Donato Capece, che racconta gli ultimi gravi episodi accaduti nella Casa circondariale di Avellino ed in quella di Poggioreale a Napoli.

Ieri è stata davvero una giornata di follia nel carcere di Avellino. In mattinata, verso le 10, nel Reparto isolamento due detenuti hanno preso in ostaggio due agenti di Polizia Penitenziaria minacciandoli con delle lamette. Solo grazie al pronto intervento di altro personale di polizia penitenziaria si è riusciti ad entrare all’interno del Reparto e mettere in sicurezza i due colleghi”, spiega. “Poco dopo, sempre nello stesso Reparto, è scoppiata una rissa tra detenuti rientrata grazie sempre al tempestivo intervento degli Agenti e, nel contempo, un detenuto, con problemi psicologici, è salito sul tetto dei passeggi del reparto infermeria/protetta/ promiscua”.  

“Il carcere di Avellino è nel caos”, denuncia Capece: “sembra una polveriera pronta ad esplodere, i detenuti hanno preso il sopravvento e consistente è la carenza di organico”.

SPOT