“Caos Alfageme”, Calcio Avellino al TFN: udienza fissata per il 4 febbraio

Ci mancava la frequentazione degli uffici della Federazione Italiana Giuoco Calcio, dove il vecchio Avellino era ormai di casa.

Ora sarà la neonata società dilettantistica Calcio Avellino a presentarsi negli uffici di Roma per la discussione del ricorso avverso il tesseramento respinto dall’apposito ufficio, relativo al calciatore Alfageme.

Sarà il Tribunale Federale Nazionale, con l’udienza del prossimo 4 febbraio, a stabilire se il tesseramento di Luis Alfageme da parte del Calcio Avellino sia stato corretto oppure no. La società irpina, dopo essersi vista respingere la pratica dall’Ufficio Tesseramenti della Figc ha presentato ricorso al TFN chiedendo di poter partecipare al dibattimento.

In quella data verrà analizzato l’incartamento presentato dal Calcio Avellino. Il ricorso farà leva sulla possibilità di poter tesserare l’attaccante argentino poiché al secondo tesseramento stagionale (Casertana e Avellino) e non proveniente da federazione estera.

Le possibilità di poter ottenere il via libera dal TFN, regolamento alla mano, sono pressoché nulle. In caso di accoglimento del ricorso, infatti, il Calcio Avellino farebbe giurisprudenza, in quanto non esistono, a supporto della tesi difensiva dei legali del club irpino, precedenti positivi.

Alfageme non è in possesso della cittadinanza italiana (l’ha soltanto richiesta) ed essendo un calciatore extracomunitario – in quanto argentino – avrebbe dovuto essere tesserato entro e non oltre il 31 dicembre 2018. Quel che è certo è, che alla luce di quanto accaduto, anche in caso di accoglimento del ricorso, la dirigenza biancoverde – direttore sportivo e segretario su tutti – non cancellerebbero la figuraccia fatta.

Intanto proseguono le operazioni di mercato. Ufficializzato l’arrivo di Vincenzo Pepe, esterno offensivo svincolato dal Potenza, per sopperire al possibile vuoto lasciato da Alfageme, il Calcio Avellino ingaggerà un altro attaccante. Si sonda il mercato degli svincolati: fari puntati su Raffaele Palladino, una partita disputata nel 2018 e Davide Luppi, ai box da un anno per un infortunio muscolare.

 

Ultimi Articoli

Top News

Coronavirus, 22.930 nuovi contagi e 630 morti

23 Novembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – Scendono ancora i nuovi contagi di Coronavirus in Italia. Sono 22.930 quelli registrati nelle ultime 24 ore (ieri erano stati 28.337), per un totale di 1.431.795 da inizio emergenza. E’ quanto emerge dal bollettino quotidiano sull’emergenza Coronavirus, diffuso dal ministero della Salute e dall’Istituto Superiore della Sanità. I morti, nelle ultime 24 […]

[…]

Top News

Manovra, Conflavoro “Stop tasse e costi fissi,fondo perduto per imprese”

23 Novembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – Conflavoro Pmi ha partecipato oggi all’audizione delle commissioni di Camera e Senato riunite sulla Legge di Bilancio. Il presidente nazionale Roberto Capobianco ha presentato alcune delle richieste a tutela e sviluppo delle imprese italiane elaborate dall’associazione inviate a parlamento e governo. Tra le istanze di Conflavoro, contributi a fondo perduto per qualsiasi […]

[…]

Top News

Confprofessioni, poche luci e molte ombre nella manovra

23 Novembre 2020 0
MILANO (ITALPRESS) – «Una manovra finanziaria con poche luci e molte ombre, che tradisce le aspettative del mondo del lavoro autonomo e dimentica riforme da tempo improcrastinabili, mantenendo squilibri e iniquità». Questo il commento sulla Legge di bilancio di Gaetano Stella, presidente di Confprofessioni, intervenuto in videoconferenza in audizione in Commissioni congiunte Bilancio di Senato […]

[…]

Top News

Tre medici di famiglia su quattro disponibili per le vaccinazioni

23 Novembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – Tre medici di famiglia su quattro disponibili per le vaccinazioni. E’ quanto emerso dal 37° Congresso Nazionale SIMG – Società Italiana Medicina Generale e delle Cure Primarie, inaugurato nei giorni scorsi. Il 73% dei medici di famiglia, interpellato nel corso di un sondaggio online (circa mille i medici coinvolti), ha risposto che […]

[…]