Campania verso la zona gialla. De Luca: “Mancano 200mila vaccini. Terapie intensive e decessi al minimo”

La Campania potrebbe cambiare nuovamente colore e passare in zona gialla dal 26 aprile. La cabina di Regia dell’ISS e del Ministero della salute hanno avuto modo di monitorare i dati della regione: l’indice RT della Campania è sceso allo 0,92%. Il rischio contagio da Covid-19 è moderato, a ore il ministro della Salute, Roberto Speranza potrebbe comunicare il passaggio della regione alla zona con misure restrittive più lievi.

Intanto il governatore Vincenzo De Luca, nel consueto appuntamento del venerdì, ha puntato di nuovo il dito contro la mancanza di dosi di vaccino anti Covid-19: “Attendiamo sempre i 200mila vaccini che ci spettano. Al commissario Figliuolo dico di andare in giro in abiti civili anziché in abiti militari, perché così espone le Forze Armate alla polemica politica e alla teatralità. In Campania, nei prossimi 10 giorni completeremo la vaccinazione delle fasce deboli, dei pazienti fragili, degli ultraottantenni deambulanti, degli over 70. E se gli over 60 non si presenteranno, organizzeremo giornate di libero accesso. Non perderemo altro tempo. I dati dell’emergenza? Siamo la regione che ha il livello più basso di occupazione delle terapie intensive e dei decessi in base alla popolazione. Questo è il dato più importante di tutti“.

Sulla scuola: “Ho firmato un’ordinanza dove invito i dirigenti scolastici delle superiori a organizzare forme flessibili dell’attività didattica, in modo tale da garantire almeno il 50% delle presenze degli studenti. La Direzione Generale Mobilità della Regione monitorerà l’attuazione del piano dei trasporti scolastici, disponendo l’attivazione di ulteriori servizi aggiuntivi, se necessario. Sarebbe stato meglio riaprire le scuole per la prima classe delle medie inferiori e per l’ultima delle medie superiori per gli esami di stato. E non avrei riaperto tutto a un mese dalla chiusura dell’anno scolastico. Il Governo ha chiesto di bloccare la vaccinazione del personale scolastico, per fortuna in Campania l’abbiamo già completata“.

Sulla ristorazione: “Continua la presa in giro. Manteniamo il coprifuoco alle 22, ma consentiamo l’apertura dei ristoranti fino alle 23 e il rientro dei clienti fino alle 23,30, magari esibendo lo scontrino in caso di controlli delle Forze dell’Ordine. L’Italia è abbandonata a se stessa, ma non possiamo giocarci l’estate e prendere in giro alcune categorie economiche come il comparto turistico-alberghiero. Bisogna decidere subito, non tra due mesi“.

Ultimi Articoli

Top News

Il posticipo va al Venezia, Aramu stende la Fiorentina

18 Ottobre 2021 0
VENEZIA (ITALPRESS) – Sono 3 punti pesanti in chiave salvezza quelli conquistati dal Venezia, che nel posticipo dell’ottava giornata supera per 1-0 la Fiorentina uscendo momentaneamente dalla zona retrocessione. Dopo un avvio tutt’altro che emozionante è la Viola a creare la prima occasione da rete al 21′ quando Bonaventura ci prova dal limite dell’area ma […]

[…]

Top News

Al Vinitaly qualità e tutela sono le parole d’ordine

18 Ottobre 2021 0
VERONA (ITALPRESS) – Seconda giornata di Vinitaly nella sua Special Edition, con un occhio ai mercati internazionali ma anche a quello interno, oggi sorprendente. In questo settore si assiste a una rivoluzione rosa: le donne sono produttrici e manager nel settore vinicolo, ma soprattutto nel 2021 le wine lovers hanno superato gli uomini passando, secondo […]

[…]

Calcio Avellino

Avellino, tutti in bilico e rischio ‘rivoluzione’

18 Ottobre 2021 0

di Dino Manganiello La famiglia D’Agostino ha capito che il capitombolo è una eventualità che non si può non considerare. Ed allora ha cominciato a guardarsi intorno: sondaggi per non farsi trovare impreparati in caso […]

Top News

Ballottaggi, Meloni “Centrodestra sconfitto, ma non è una debacle”

18 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Credo che si debba riconoscere che il centrodestra esce sconfitto, credo che ne siamo tutti consapevoli. Il centrodestra conferma Trieste ma non strappa le altre 5 grandi città”. Lo ha detto la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, in conferenza stampa. “Credo che però a parlare di debacle un pò ce ne […]

[…]

Attualità

Incendio Montefredane: i primi dati Arpac

18 Ottobre 2021 0

Proseguono le verifiche dell’Agenzia ambientale della Campania in seguito all’incendio divampato nella notte tra sabato 16 e domenica 17 ottobre in un deposito di autoarticolati dell’azienda di trasporti Ba.Co. Trans srl situato nella frazione di […]