Avellino, strisce pedonali fuorilegge: la Polizia Stradale multa la Municipale

Nuovo intervento della Polizia Stradale per le strisce pedonali non a norma, quelle dipinte a più colori in Via Matteotti ad Avellino.

Lo scorso 30 giugno era già stata notificato un verbale al Comune di Avellino per quelle strisce pedonali in cui domina il colore rosso, con l’intimazione a “rimuovere o correggere, entro un termine massimo di quindici giorni, ogni segnale non conforme, per caratteristiche, modalità di scelta del simbolo, di impiego, di collocazione, alle disposizioni delle presenti norme e del regolamento, dei decreti e direttive ministeriali, ovvero quelli che possono ingenerare confusione con altra segnaletica”

LEGGI PURE – Avellino, che figuraccia: strisce fuorilegge e la Polizia Stradale multa il Comune

Stavolta la sanzione è stata irrogata nei confronti della Polizia Municipale.

Destinatario del verbale n.1008087 notificato il giorno 13 agosto 2020 a Palazzo di Città, è il Comandante Michele Arvonio perchè “quale Dirigente del settore Polizia Locale del Comune di Avellino autorizzava, con determina dirigenziale la collocazione di segnaletica stradale orizzontale, tipo attraversamenti pedonale, non conforme al Ciduce della Strada e regolamento esecutivo”.

La sanzione è di 431,00 euro da pagarsi entro 60 giorni dalla data di notifica oppure 301,00 con il pagamento entro 5 giorni, in forma ridotta.

Il 18 giugno 2020, subito dopo l’esecuzione dei lavori relative alle varipinte strisce pedonali, Irpiniaoggi aveva segnalato che la Polizia Stradale stava compiendo accertamenti per individuare l’autore di quell’opera d’arte non contemplata dal Codice della Strada.

LEGGI PURE – Avellino, strisce colorate non a norma? Ecco cosa dice la Polizia Stradale

Dopo avere svolto le necessarie verifiche, lo scorso 29 giugno la Polizia Stradale di Avellino ha emesso il verbale nei confronti del Comandante della Polizia Munipipale, con il Comune di Avellino obbligato in solido per la violazione all’art. 45 comma 7-2 del codice della strada secondo cui “Sono vietati la fabbricazione e l’impiego di segnaletica stradale non prevista o non conforme a quella stabilita dal codice, dal regolamento o dai decreti o da direttive ministeriali, nonché la collocazione dei segnali e dei mezzi segnaletici in modo diverso da quello prescritto.

Ultimi Articoli

Attualità

Un ulivo per Chiara, vittima del Covid a 17 anni

3 Dicembre 2021 0

A distanza di un anno dalla scomparsa di Chiara Vittoria, la più giovane vittima del Covid-19 in Irpinia, i genitori della 17enne di Avella ricorderanno la cara figlia piantando un ulivo nell’aiuola di fronte al […]