Avellino, strisce pedonali fuorilegge: la Polizia Stradale multa la Municipale

Nuovo intervento della Polizia Stradale per le strisce pedonali non a norma, quelle dipinte a più colori in Via Matteotti ad Avellino.

Lo scorso 30 giugno era già stata notificato un verbale al Comune di Avellino per quelle strisce pedonali in cui domina il colore rosso, con l’intimazione a “rimuovere o correggere, entro un termine massimo di quindici giorni, ogni segnale non conforme, per caratteristiche, modalità di scelta del simbolo, di impiego, di collocazione, alle disposizioni delle presenti norme e del regolamento, dei decreti e direttive ministeriali, ovvero quelli che possono ingenerare confusione con altra segnaletica”

LEGGI PURE – Avellino, che figuraccia: strisce fuorilegge e la Polizia Stradale multa il Comune

Stavolta la sanzione è stata irrogata nei confronti della Polizia Municipale.

Destinatario del verbale n.1008087 notificato il giorno 13 agosto 2020 a Palazzo di Città, è il Comandante Michele Arvonio perchè “quale Dirigente del settore Polizia Locale del Comune di Avellino autorizzava, con determina dirigenziale la collocazione di segnaletica stradale orizzontale, tipo attraversamenti pedonale, non conforme al Ciduce della Strada e regolamento esecutivo”.

La sanzione è di 431,00 euro da pagarsi entro 60 giorni dalla data di notifica oppure 301,00 con il pagamento entro 5 giorni, in forma ridotta.

Il 18 giugno 2020, subito dopo l’esecuzione dei lavori relative alle varipinte strisce pedonali, Irpiniaoggi aveva segnalato che la Polizia Stradale stava compiendo accertamenti per individuare l’autore di quell’opera d’arte non contemplata dal Codice della Strada.

LEGGI PURE – Avellino, strisce colorate non a norma? Ecco cosa dice la Polizia Stradale

Dopo avere svolto le necessarie verifiche, lo scorso 29 giugno la Polizia Stradale di Avellino ha emesso il verbale nei confronti del Comandante della Polizia Munipipale, con il Comune di Avellino obbligato in solido per la violazione all’art. 45 comma 7-2 del codice della strada secondo cui “Sono vietati la fabbricazione e l’impiego di segnaletica stradale non prevista o non conforme a quella stabilita dal codice, dal regolamento o dai decreti o da direttive ministeriali, nonché la collocazione dei segnali e dei mezzi segnaletici in modo diverso da quello prescritto.

Ultimi Articoli

Top News

Coronavirus, 1.869 i nuovi casi, Campania prima regione

26 Settembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – Sono 1.869 i nuovi casi di Coronavirus registrati in Italia nelle ultime 24 ore, e 17 i decessi che portano il totale delle vittime a 35.818. Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 104.387 tamponi, per un totale di 10.999.350 da inizio emergenza. E’ quanto si legge nel bollettino del Ministero della […]

[…]

Top News

L’Atalanta vince a Torino 4-2 nell’anticipo di Serie A

26 Settembre 2020 0
TORINO (ITALPRESS) – Rispetto allo 0-7 subito nel girone di ritorno della scorsa stagione, il Torino ha mostrato di essere tutto un altro tipo di squadra. Ma all’Olimpico è sempre l’Atalanta a dominare e trionfare, seppur con un più equilibrato e rocambolesco 4-2 costruito in rimonta grazie alle reti di Gomez, Muriel, Hateboer e De […]

[…]

Top News

Pole a tempo di record per Hamilton a Sochi, 11^ Leclerc

26 Settembre 2020 0
SOCHI (RUSSIA) (ITALPRESS) – Lewis Hamilton conquista la pole position numero 96 in carriera. Al Gran Premio di Russia il pilota britannico della Mercedes registra il nuovo record del tracciato di Sochi in 1’31″304 davanti alla Red Bull di Max Verstappen che con un ottimo ultimo giro si piazza secondo a 0″563 mentre è terzo […]

[…]

Top News

Morbidelli in pole nel Gp di Catalogna davanti a Quartararo e Rossi

26 Settembre 2020 0
MONTMELO’ (SPAGNA) (ITALPRESS) – Franco Morbidelli scatterà dalla pole position nel Gran Premio di Catalogna, ottavo appuntamento del Mondiale di MotoGP in programma domani sul circuito di Montmelò. Il pilota italiano (Petronas Yamaha) precede tutti in qualifica con l’ultimo attacco, fermando il cronometro in 1’38″798. “E’ una bellissima sensazione, avevo particolarmente voglia di andare forte […]

[…]

Top News

Il Cts boccia la riapertura degli stadi al 25% della capienza

26 Settembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – “Oggi non esistono le condizioni per ulteriori aperture” al pubblico nelle manifestazioni sportive. E’ questa la posizione assunta dal Comitato Tecnico Scientifico dopo aver analizzato il documento ricevuto dal Ministro della Salute, predisposto dalla Conferenza delle Regioni e Province Autonome. Resta dunque il limite di 1000 spettatori, bocciata per il momento la […]

[…]