Avellino, rinvio data apertura tunnel: ne avessero azzeccata una…

Vedrete, farà più presto il presidente della Provincia, Domenico Biancardi, ad inaugurare il traforo sotto la montagna di Montevergine rispetto a chi da quasi un ventennio propone la data di apertura del tunnel che collega Piazza Garibaldi e Via Luigi Amabile con Rampa San Leonardo del capoluogo.

Ci auguriamo che, il giorno dell’inaugurazione del “tunnellino” di Avellino si eviti di andare in pompa pagna sul posto, accompagnati da banda musicale e assessori impettiti, con il vescovo di turno pronto a benedire un’opera da maledire.

Non solo per le vagonate di soldi sprecati di cui hanno beneficiato imprese e progettisti, quanto per le figuracce accumulate nella previsione dei tempi di lavori e della data di consegna per l’apertura “vera”

Ne avessero azzeccata una!

Sindaci che si sono susseguiti durante l’iter della progettazione e poi dei lavori, assessori e consiglieri comunali, responsabili di imprese: hanno collezionato figuracce azzardando una data che orma non interessa più.

A distanza di tanti anni dalla progettazione che è stata poi stravolta (doveva essere realizzato il parcheggio sotterraneo a Piazza Libertà e in quel caso il tunnel avrebbe avuto un senso….) cosa volete che interessi più alla popolazione di Avellino l’apertura di quell’aborto di tunnel?

Non si sa come potrà essere percorso, se sarà a una o due corsie, la velocità di transito dei veicoli, se potranno transitare mezzi pesanti, autobus.

Che figuraccia

Il 5 novembre 2020, mica un secolo fa, l’assessore ai Lavori Pubblici, Antonio Genovese, annunciò con aria solenne: «Sicuramente per fine anno il Tunnel lo apriamo, non ci sono dubbi».

No, i dubbi ci sono così come c’è l’ennesima figuraccia di cui si è fatto carico questo assessore che bene avrebbe fatto a evitare di sbilanciarsi con promesse che ora lo rendono “simpatico” visto che lasciano sorridere pure a chi – di questi tempi – ha poca voglia di farlo.

Ora Genovase propone un’altra previsione che già ad annotarla fa ridere: «Ce la facciamo per gennaio, è sicuro».

Però non indica l’anno…

Noi gli auguriamo di “azzeccare” la data e ci permettiamo di suggerire al solerte assessore di evitare frasi del tipo “Promessa mantenuta” il giorno dell’apertura, nel tentativo fin d’ora miserabile di bacchettare chi ha evidenziato le sue errate previsioni.

Promesse a gogò

3

Ma perchè Genovese, il di lui sindaco e qualche assessore in cerca di visibilità non hanno fatto tesoro delle figuracce dei loro predecessori?

Dagli archivi di Irpiniaoggi emerge una quantità industriale di promesse.

Questo quotidiano è nato nel 2008 e la storia del tunnel andava avanti da anni, quindi mancano gli articoli relativi ai trionfalistici proclami degli anni della progettazione e inizio lavori.

Abbiamo reperito un articolo del 2009 quando veniva annunciata l’imminente apertura del piccolo tunnel di Avellino.

LEGGI PURE Tunnel, per via De Sanctis riapertura a metà

Spot elettorale

Rileggendo i più recenti, nel luglio 2018, dopo quasi 12 anni vanno tutti a fare festa sotto il tunnellino (490 metri di lunghezza, altro che trafoto o tunne…) perchè viene buttato giù l’ultimo diaframma ed è quindi possibile vedere filtrare la luce nel buio. E’ uno spot elettorale di cui arrossire ancora adesso.

Perchè emerse, in quel periodo, che il tunnellino sarebbe servito a poco, considerando le difficoltà di percorribilità.

LEGGI PURE – Il tunnel di Avellino vietato ai bus e percorribile a non più di 30 km/h

Un anno dopo, luglio 2019, l’eterno ottimista sindaco Festa è in abito scuro, nonostante il gran caldo, per farsi fotografare mentre effettua il sopralluogo con l’Assessore ai Lavori Pubblici, Genovese, capogruppo consiliare di Davvero, Elia De Simone e al Direttore dei Lavori: «Manca poco, resta da completare l’ultimo lotto di interventi. La consegna dell’opera avverrà a cavallo tra il 2019 ed il 2020. Saremo vigili», dice il sindaco al cui fianco ci sono, appunto i…vigili urbani.

Lo strano collaudo

Vent’anni di attesa per un’opera di cui un anno fa l’architetto Claudio Rossano aveva evidenziato preoccupanti procedure consendate nell’articolo che segue.

Avellino e le opere incompiute: Lo strano collaudo del Sottopasso

Prepariamoci all’inaugurazione.

Ultimi Articoli

Top News

Recovery, sindacati “Dal Governo impegno al confronto”

5 Maggio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Sul Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza i sindacati ottengono “l’impegno del governo ad affrontare” insieme “alcune questioni”, a cominciare dalla necessità “di definire il ruolo delle organizzazioni sindacali nella cabina di regia”. Lo ha detto il segretario generale della Cgil, Maurizio Landini, al termine di un incontro a Palazzo Chigi tra […]

[…]

Top News

Prestiti, moratorie ancora attive per 157 miliardi

5 Maggio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Le moratorie tuttora attive riguardano prestiti del valore di circa 157 miliardi, a fronte di 1,4 milioni di sospensioni accordate; superano quota 161 miliardi le richieste di garanzia per i nuovi finanziamenti bancari per le micro, piccole e medie imprese presentati al Fondo di Garanzia per le PMI. Attraverso Garanzia Italia di […]

[…]

Top News

Vaccini, Sileri “Seconda dose di Pfizer a 42 giorni un’opportunità”

5 Maggio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – La seconda dose dei vaccini Pfizer e Moderna entro 42 giorni “è un’opportunità. Io lo dissi già a gennaio all’inizio della terza ondata, cosi come altri scienziati, di fare come il modello inglese. Ora che stiamo vivendo la coda della terza ondata è stato chiarito che la seconda dose può essere prolungata […]

[…]

Top News

Dalla Commissione Europea proposta contro i sussidi distorsivi extra Ue

5 Maggio 2021 0
BRUXELLES (BELGIO) (ITALPRESS) – La Commissione europea propone oggi un nuovo strumento per affrontare i potenziali effetti distorsivi dei sussidi esteri nel mercato unico. La proposta legislativa segue l’adozione del Libro bianco nel giugno 2020 e un ampio processo di consultazione con le parti interessate. Mira “a colmare il divario normativo nel mercato unico, in […]

[…]