Avellino, caos ticket all’ospedale Moscati: continua il disservizio

Continua il disservizio all’Ospedale Moscati di Avellino, legato al pagamento del ticket sanitario.

Non è possibile effettuare tale operazione attraverso le apposite macchinette che esistono in tutti i posti del mondo, pure nella repubblica del Burundi.

All’Ospedale Moscati di Avellino, invece, è possibile pagare il ticket soltanto allo sportello dove sono al lavoro persone in numero insufficiente rispetto alle esigenze dell’utenza.

Le foto che vi mostriamo sono quelle di questa mattina ma nei giorni scorsi la redazione di Irpiniaoggi ha collezionato immagini imbarazzanti, con file di decine e decine di persone (distanziamento? possibile contagio?) in fila ad attendere im…pazientemente il proprio turno.

Guardate che fila, distanziamento zero e tutto questo in un presidio ospedaliero dove le misure di contenimento del rischio contagio dovrebbero essere altissime.

Vero, quasi tutti gli utenti sono dotati di mascherina ma non sempre il DPI viene utilizzato in modo corretto.

Ma soprattutto, il distanziamento dov’è? Chi controlla dentro l’ospedale Moscati?

In quest’altra foto è documentato che solo tre sportelli sono in funzione, aperti al pubblico ed abilitati alle operazioni di pagamento.

Non è possibile mettere in funzione anche le altre postazioni?

Cosa risponde la direzione della A.O. San Giovanni Moscati di Avellino?

La fila di persone munita di ricette è infinita, anche solamente transitare nella sala di attesa era difficile, questa mattina, con la guardia giurata impegnata mantenere la calma.

Tanti i momenti di tensione e polemiche per questo disservizio.

Cosa dicono i sempre attenti e solerti sindacati dei dipendenti ospedalieri rispetto a questo grave disservizio che interessa, di conseguenza, pure gli operatori addetti al pagamento del ticket?

Basterebbe mettere in funzione un paio di casse automatiche attraverso cui il cittadino possa pagare il ticket ed evitare file inutili.

Ma vuoi mettere il brivido dell’attesa per arrivare allo sportello? Adrenalina allo stato puro.

Molte persone, spazientite, finiscono con il rinunciare al pagamento e alla visita ambulatoriale, rivolgendosi agli studi privati dove – chissà perchè- tutto funziona sempre alla perfezione, in termini di organizzazione e prenotazione.

Con la differenza che, rispetto a una visita da pagare 5 euro, si finisce con il pagamento di 20 volte in più…se tutto va bene.

Cosa volete che siano rispetto alla salute?

Ultimi Articoli

Attualità

Eugenio Corsi, intervento riuscito: Mi ha salvato San Pio

16 Luglio 2021 0

Un intervento chirurgico complesso, perfettamente riuscito, svolto dall’equipe del prof. Mauro Cassese, direttore del nuovissimo reparto di Cardiochirurgia dell’ospedale Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo (Foggia), uno dei fiori all’occhiello della sanità e […]

Top News

Hamilton batte Verstappen: partirà davanti in sprint race Silverstone

16 Luglio 2021 0
La Formula 1 fa tappa in Gran Bretagna per il decimo appuntamento del Mondiale, sul tracciato di Silverstone, e i protagonisti della prima giornata sono proprio gli inglesi. Il nuovo formato, che prevede una Sprint Race dopo le qualifiche ma prima del Gran Premio, premia Lewis Hamilton. Il britannico della Mercedes si nasconde nelle libere […]

[…]

Top News

Covid, Iss “Casi in aumento soprattutto tra i giovani”

16 Luglio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Casi in aumento in 18 Regioni e in tutte le fasce d’età, ma principalmente nel gruppo 10-29 anni negli ultimi 7 giorni. “La situazione europea mostra parti del continente dove la circolazione del virus è particolarmente intensa. Colpiscono i dati della Spagna, dell’Olanda, Cipro e Creta dove il colore si sta rapidamente […]

[…]

Top News

Al Tour Pogacar saldamente in giallo, bis di Mohoric a Libourne

16 Luglio 2021 0
PARIGI (FRANCIA) (ITALPRESS) – La Slovenia continua a essere la grande protagonista di quest’edizione del Tour de France. Dopo le tre tappe vinte da Tadej Pogacar, Matej Mohoric taglia per primo il traguardo nella diciannovesima tappa della corsa transalpina, la Mourenx-Libourne di 207 km, e concede il bis dopo il successo nella settima tappa, alla […]

[…]

Top News

Covid, 2.898 nuovi casi e 11 decessi in 24 ore

16 Luglio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Sono 2.898 i nuovi casi di Coronavirus in Italia (ieri 2.455) a fronte di 205.602 tamponi effettuati, determinando un tasso di positività dell’1,41%. E’ quanto riporta il bollettino del ministero della Salute. I decessi sono stati 11 nelle ultime 24 ore, in aumento rispetto ai 9 registrati ieri. I guariti sono 1.070 […]

[…]